rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Guerra dei Taxi Pescara Chieti, ancora tensione in aeroporto

Ancora tensione in aeroporto, questa mattina, fra i tassisti di Pescara e quelli di Chieti. I pescaresi hanno inscenato una protesta poco prima dell'arrivo del volo da Londra. Il PD: "Situazione inaccettabile"

Ancora tensione, ancora proteste e soprattutto ancora situazione di caos all'aeroporto di Pescara, fra i tassisti teatini e quelli pescaresi.

Dopo la rissa con ferito di qualche giorno fa, stamane scintille all'arrivo del volo da Londra, nonostante sul posto ci fossero pattuglie di Polizia, carabinieri e Polizia di frontiera.

Nessuno scontro fisico ma diverbi verbali, come racconta il PD, con il gruppo consiliare. "Questa mattina si è compiuto l’atto finale che vede contrapposte le categorie dei taxi di Pescara e Chieti. L’ennesima guerra dei poveri è andata in onda all’aeroporto d’Abruzzo per l’arrivo del volo da Londra,  e prima che intervenissero, con grande dispiegamento di uomini delle forze dell’ordine - poliziotti carabinieri e polizia municipale .

E, come sempre, il bottino di un’altra mattinata di lavoro se lo è accaparrato un solo taxi. Una situazione imbarazzante e di assoluto degrado in cui versa lo scalo aeroportuale frutto solo ed esclusivamente della incapacità della Amministrazione comunale di Pescara nell’assumere quel ruolo che le compete e che invece viene scavalcata da iniziative vuote e pericolose della Regione Abruzzo.

E’ proprio quel decreto del Presidente Chiodi, che lungi dal determinare e sancire le regole per lo svolgimento del servizio di taxi, competenza peraltro attribuita dalla legge nazionale ai soli comuni interessati, che ha rappresentato il vulnus alla base del quale gli animi dei contendenti questa mattina si sono nuovamente surriscaldati." hanno detto i consiglieri del pd, che parlano di uno spettacolo indecoroso per la nostra città e per la nostra Regione.

"Di una cosa però bisogna che coloro che hanno responsabilità istituzionale siano ben coscienti: non è il servizio all’aeroporto lo scettro da contendersi, vista la penuria di movimento che i pochi voli assicurano, bensì l’occupazione di uno spazio territoriale da utilizzarsi per altri scopi." concludono i consiglieri PD.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra dei Taxi Pescara Chieti, ancora tensione in aeroporto

IlPescara è in caricamento