rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Riviera Nord

Esalazioni di gas lungo la spiaggia a Pescara: l'Arta rassicura

L'Arta, a seguito di alcune analisi e di riprese aeree con drone, rassicura in merito alle esalazioni di gas segnalate da alcuni bagnanti fra l'11 e il 12 giugno nella zona del lungomare nord

L'11 e 12 giugno scorsi, alcuni bagnanti hanno segnalato un curioso ed inquietante fenomeno nei pressi della riva, ovvero delle fuoriuscite di gas con odore di acido solfidrico, dal fondale marino. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la Capitaneria di Porto.

L'Arta, ha subito eseguito dei prelievi per analizzare l'acqua e i fondali oltre ad aver eseguito delle riprese aeree con drone dela zona.

La analisi hanno dimostrato assenza di Escherichia coli ed enterocochi, con presenza di dimetilsolfuro e moderata acidificazione dell'acqua.

Le immagini hanno escluso presenza di condotte abusive e punti di emissione di scarichi. Nella zona, in pratica, era presente un accumulo di alghe innocure, seppellito da una strato di sabbia, che ha causato il fenomeno della decomposizione e rilascio dei gas.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esalazioni di gas lungo la spiaggia a Pescara: l'Arta rassicura

IlPescara è in caricamento