rotate-mobile
Cronaca

Freddo: rete fra Comune, Caritas e associazioni per i senzatetto

Grande freddo, sinergia per l'emergenza senzatetto. L'assessore Diodati: "Rete già operativa fra Comune, Caritas, associazioni e alberghi cittadini"

“Con l’arrivo del freddo intenso l’amministrazione si è mossa al fine di tutelare le persone senza fissa dimora che si trovano in città. Il fenomeno è limitato ma presente, sin dal nostro insediamento abbiamo attivato sinergie con le associazioni che si occupano non solo di dare ricovero a queste persone che vivono in strada per tutto l’anno, ma che offrono anche opportunità di reinserimento, in alcuni casi anche riuscito. Tutto questo in vista di progetti che guardino al futuro e non diano solo assistenza temporanea e in emergenza”.

Lo afferma in una nota l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pescara, Giuliano Diodati, che poi garantisce: "La rete è comunque salda e attiva per affrontare il freddo".

Il Comune, insieme alla Caritas, che avrà ruolo di coordinamento, farà da riferimento a tutte le associazioni presenti sul territorio che si occupano di disagio sociale e che sono state allertate e invitate a fare rete perché i senzatetto cittadini abbiano un punto di accoglienza.

Le centinaia di volontari che ogni giorno si occupano di questa parte della nostra cittadinanza sanno che, facendo capo a Comune e Caritas, chi ha bisogno avrà un tetto per l’emergenza: oltre alla cittadella della Carità che già ospita persone indigenti, infatti, il Comune ha attivato anche convenzioni con alcuni alberghi cittadini che accoglieranno i senza fissa dimora in vista del freddo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Freddo: rete fra Comune, Caritas e associazioni per i senzatetto

IlPescara è in caricamento