rotate-mobile
Cronaca

Dragaggio al porto, iniziato lo spostamento dell'accumulo di sedimenti marini

Le operazioni, in somma urgenza, sono cominciate stamattina. L’intervento, finanziato dall’autorità di sistema del Mare Adriatico Centrale, permetterà il ripristino delle batimetrie garantendo la transitabilità della canaletta di accesso alle unità pescherecce

Iniziato il dragaggio al porto canale di Pescara con lo spostamento dell'accumulo di sedimenti marini. Le operazioni, in somma urgenza, sono cominciate stamattina. L’intervento, finanziato dall’autorità di sistema del Mare Adriatico Centrale, permetterà il ripristino delle batimetrie garantendo la transitabilità della canaletta di accesso alle unità pescherecce.

I lavori dovrebbero concludersi, al massimo, il 31 dicembre e verranno svolti sotto la costante vigilanza del personale della guardia costiera, che supervisionerà per prevenire ogni situazione di pericolo. Così il direttore marittimo di Pescara, capitano di vascello Salvatore Minervino: “Invito tutti coloro che transiteranno nei pressi dell’area di operazione a prendere visione dell’ordinanza n. 66/2020 emanata in data 30 novembre 2020 dalla capitaneria di porto di Pescara e a prestare la massima attenzione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio al porto, iniziato lo spostamento dell'accumulo di sedimenti marini

IlPescara è in caricamento