Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Dragaggio del porto: 13 rinvii a giudizio, c'è anche Guerino Testa

L'ex commissario al dragaggio è accusato di falso per aver “attestato, contrariamente al vero” che “i verbali erano stati aperti davanti ai tre della commissione” mentre lui in realtà “non era presente alla seduta di apertura dei plichi”

Riguardo alla vicenda dell’appalto per il dragaggio del porto di Pescara sono 13 i rinvii a giudizio, e tra gli imputati c'è anche l’ex presidente della Provincia Guerino Testa.

Lo ha deciso il giudice per le udienze preliminari del tribunale, Gianluca Sarandrea. A processo, oltre a Testa, andranno funzionari e rappresentanti di ditte che presero parte alla gara.

Guerino Testa, in qualità di ex commissario al dragaggio, è accusato di falso per aver “attestato, contrariamente al vero” che “i verbali erano stati aperti davanti ai tre della commissione” mentre, in base all’accusa, lui in realtà “non era presente alla seduta di apertura dei plichi”.

Gli altri imputati, invece, devono rispondere di turbativa d’asta in quanto avrebbero organizzato un cartello di partecipazione all’appalto per favorire una società.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio del porto: 13 rinvii a giudizio, c'è anche Guerino Testa

IlPescara è in caricamento