rotate-mobile
Cronaca

Dragaggio Pescara, è caos: la Gino Cucco rompe gli ormeggi

Per il dragaggio del porto di Pescara sembra davvero non esserci pace e soprattutto una soluzione. Ieri notte la draga Gino Cucco ha rotto gli ormeggi ed ha sversato parte dei fanghi dragati in mare per motivi di sicurezza

Per il dragaggio del porto di Pescara sembra davvero non esserci pace e soprattutto una soluzione. Ieri notte la draga Gino Cucco ha rotto gli ormeggi ed ha sversato parte dei fanghi dragati in mare per motivi di sicurezza.

La draga, lo ricordiamo, è stata sequestrata lo scorso 12 dicembre dalla Procura de L'Aquila per la presenza di pesticidi nei fanghi dragati.

A causa del mare grosso la nave aveva urtato più volte la banchina, e per questo il comandante ha deciso di spostare la nave nel porto canale, sversando in mare il materiale già dragato.

Domani, intanto, sarà una giornata importante sempre per quanto riguarda il dragaggio. Ci sarà a Roma una riunione con l'Ispra che nei giorni scorsi ha disposto che le analisi vegano rifatte da capo.

La marineria continua a protestare e a questo punto le possibilità che la situazione si sblocchi nel breve termine sono pochissime. Lo spettro della chiusura del porto sembra ormai una realtà non più scongiurabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio Pescara, è caos: la Gino Cucco rompe gli ormeggi

IlPescara è in caricamento