Cronaca Colli / Via di Sotto

Rapina in banca ai Colli, svelata la dinamica del colpo

Ecco com'è andata la rapina messa a segno questa mattina presso la Caripe di Via di Sotto, fruttando un bottino di 70mila euro. I dipendenti sono stati legati da tre rapinatori che hanno svuotato la cassaforte per poi darsi alla fuga. Indaga la polizia

Emergono altri particolari sulla rapina messa a segno in banca, stamani, a Pescara Colli: in azione, nella filiale di Via di Sotto della Caripe, tre uomini con addosso occhiali e parrucche, che si sono chiusi nell'istituto, hanno legato il personale e sono fuggiti con un bottino di circa 70mila euro. I malviventi sono entrati in azione all'orario di apertura.

Secondo quanto appreso non erano armati, ma hanno mostrato un barattolo con dei fili elettrici dicendo che era pronto ad esplodere. Hanno atteso la direttrice all'esterno, l'hanno fatta entrare insieme ad altri tre dipendenti. Una volta dentro, hanno legato tutto il personale della banca, hanno atteso per un'ora l'apertura della cassaforte e l'hanno svuotata.

Poi sono fuggiti a bordo di un'auto, rubata, in base alle prime informazioni, alla direttrice. Secondo le testimonianze, i malviventi si sono espressi in italiano senza inflessioni dialettali. L'allarme è stato lanciato attorno alle 9. Sul posto la Polizia, con la squadra Volante, la Mobile e la Scientifica. Indagini e ricerche sono tutt'ora in corso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in banca ai Colli, svelata la dinamica del colpo

IlPescara è in caricamento