Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Caramanico terme

Caramanico, secondo giorno di ricerche: ancora nessuna traccia dell'escursionista disperso

Secondo giorno di ricerche per la task force che da ormai più di 36 ore sta cercando il 76enne originario di Brugherio scomparso mentre era fra i boschi di Caramanico Terme

Volontari, speleologi, sommozzatori, vigili del fuoco, carabinieri, uomini della forestale e della protezione civile. Una massiccia squadra interforze impegnata da due giorni nelle ricerche di Carlo Rodrigo Fattibene, turista di Brugherio in vacanza con la moglie a Caramanico Terme, come annuale consuetudine da diverso tempo. Le operazioni si stanno concentrando sulla zona impervia di Decontra, pattugliata da droni e elicotteri che sorvolano dall'alto alla ricerca di avvistamenti utili a ritrovare l'anziano escursionista. Le manovre, coordinate dalla Prefettura, vedono impiegati anche cani molecolari e personale dell'ente parco Maiella, oltre a numerosi soccorritori provenienti dalle località limitrofe di Alanno, Scafa e Popoli.

TURISTA SCOMPARSO A CARAMANICO

Col passare delle ore aumenta la preoccupazione e lo sconforto dei parenti che confidano comunque nel buon operato dei ricercatori. Per volontà della moglie, non è stata diffusa la foto dell'uomo che risulta disperso ma pur rispettando la riservatezza si può tracciare un identikit indicativo. Il 76enne è di altezza media, testa rasata ma con barba e baffi bianchi. Al momento del suo allontanamento dall'hotel Vincenzella indossava abbigliamento tipico da montagna, con bastone e zainetto a tracolla. Aveva con sé anche il cellulare e questo potrebbe essere un elemento utile per localizzare attraverso l'ultimo segnale gps captato l'esatta posizione dello scomparso.

IMG-20180905-WA0027

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caramanico, secondo giorno di ricerche: ancora nessuna traccia dell'escursionista disperso

IlPescara è in caricamento