Arrestato a Trieste per truffe a sacerdoti e religiosi: aveva colpito anche a Pescara

I Carabinieri del Nor di Trieste via Hermet hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 41enne di Fossano (Cuneo), che era già finito in manette l'8 marzo scorso per fatti analoghi

I Carabinieri del Nor di Trieste via Hermet hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Torino nei confronti di un 41enne di Fossano (Cuneo), ritenuto responsabile di numerose truffe ai danni di religiosi e parroci di chiese nelle province di Torino e Pescara, tra febbraio e aprile.

Coordinati dal pm torinese Paolo Scafi, i militari dell'Arma lo hanno rintracciato nel capoluogo giuliano, in una camera di una struttura ricettiva nei pressi della stazione ferroviaria. Secondo gli investigatori, la presenza dell'uomo a Trieste non era casuale: dopo aver colpito a Torino, Pescara e Genova, avrebbe scelto quest'altra città per portare a segno ulteriori truffe contro sacerdoti e religiosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per fatti analoghi commessi in Liguria, il 41enne era già stato arrestato l'8 marzo scorso dai Carabinieri di Genova, ma era stato scarcerato dopo pochi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Abruzzo, torna a salire il numero dei morti: 8 nuovi decessi, 3 sono del Pescarese

  • Rispetto delle misure anti coronavirus, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • Coronavirus, Marsilio estende la zona rossa speciale anche all'area vestina: i comuni interessati

  • "Giuliano è volato in cielo", il triste annuncio del sindaco di Montesilvano

Torna su
IlPescara è in caricamento