rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Anziano morto, Diodati risponde a Cerolini: "Brutta caduta di stile"

L'assessore al sociale risponde alle dichiarazioni dell'ex assessore Cerolini sul ritrovamento in abitazione del cadavere di un 77enne la cui morte risalirebbe a un mese fa

"Il Segretariato sociale del Comune di Pescara riceve centinaia di segnalazioni e decine di persone ogni giorno nei suoi uffici, dove purtroppo non e' mai venuto il signore trovato morto in casa in via Aterno. Se cio' fosse accaduto avremmo avuto un rapporto fatto di servizi e di contatti con la persona, precisamente come accade con centinaia di altre, che siano anziane o disabili, comunque bisognose di assistenza, che ogni giorno vengono visitate e seguite dai nostri servizi sociali".

E' quanto afferma in una nota l'assessore comunale alle Politiche sociali, Giuliano Diodati, in relazione alle dichiarazioni dell'ex assessore comunale Guido Cerolini Forlini, sul ritrovamento in abitazione del cadavere di un 77enne la cui morte risalirebbe a un mese fa. Diodati accusa Cerolini di aver fatto una "brutta caduta di stile".

"Mi duole moltissimo - aggiunge Diodati - che l'ex assessore Forlini non se ne sia accorto: bastava solo chiedere e avrebbe scoperto che l'uomo non era seguito e che la rete non solo funziona, ma da quando ci siamo insediati e' stata persino potenziata. Peccato anche che le sue affermazioni secondo cui avremmo lasciato allo sbaraglio anziani e soggetti deboli non solo siano pesantemente false, ma tristemente strumentali a un attacco politico che con il fatto in questione non si collega in nessun modo e che non rende onore a un ex amministratore, perche' tenta di "usare" la vita e la drammatica morte di una persona per sferrarlo".

La persona in questione, ha ribadito Diodati, "non e' fra quelle seguite dal Comune, che da sempre si muove su richiesta, o su segnalazione da parte di familiari, vicini, medici curanti, operatori del sociale. Nulla di tutto questo e' accaduto in questo caso, altrimenti il Segretariato sociale si sarebbe attivato per dargli cio' di cui aveva bisogno: sostegno economico, supporto per spesa, servizi, igiene personale, compagnia, assistenza domiciliare".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano morto, Diodati risponde a Cerolini: "Brutta caduta di stile"

IlPescara è in caricamento