menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allacci abusivi in via Sacco, Aca: “La corsa alle diffide non serve a nulla”

L'Azienda sta provvedendo a realizzare una nuova condotta che colleghi al sistema fognario cittadino l'anomalo collettore individuato nella strada, per evitare che perduri lo sversamento di reflui nel fiume

"La corsa alle diffide non serve a nulla, e soprattutto non risolve i problemi. Un secondo sopralluogo dei tecnici Aca ha accertato che i due condomini di via Sacco sono allacciati a una condotta non collegata al sistema fognario comunale e quindi fuori dalla gestione dell'Aca, così come evidenziato nell’ispezione del 18 aprile scorso".

Lo fa sapere la stessa Azienda Acquedottistica in una nota. Pur con questa consapevolezza, l'Aca sta provvedendo a realizzare una nuova condotta che colleghi l'anomalo collettore individuato in via Sacco al sistema fognario cittadino, per evitare che perduri lo sversamento di reflui nel fiume. Dopo che i lavori saranno stati completati, la gestione del collettore sarà assunta dall’Azienda.

“A questo punto – aggiunge l’Aca – è invece necessario che il Comune provveda a dirottare le acque bianche delle caditoie stradali sulla condotta comunale per evitare un aggravio di lavoro al depuratore e, soprattutto, è indispensabile che si avvii una verifica sulle autorizzazioni al collegamento alla rete fognaria rilasciate dal Comune di Pescara a favore delle palazzine di via Sacco, allo scopo di individuare i responsabili. Tutto ciò viene chiesto senza ricorrere a diffide, ma allo scopo preciso di risolvere i problemi più celermente possibile. Come è stato fatto fino a oggi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento