Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Abruzzo terra di giocatori, Pescara al nono posto in italia

Sono dati importanti quelli snocciolati dai Monopoli di Stato in merito al gioco d'azzardo in Abruzzo ed a Pescara nel 2011. Nella nostra città la spesa pro capite è di 1.536 euro all'anno

Pescara e l'Abruzzo in generale terra di giocatori?

A quanto pare è proprio così. Analizzando i dati statistici dei Monopoli Di Stato, come si legge su IlCentro, riguardanti il 2011,  emerge che la nostra città è al nono posto in Italia per scommesse, lotterie e giochi online, con una spesa pro capite che supera i 1.536 euro annui. Ben al di sopra della media nazionale. Ma non è tutto: l'Abruzzo infatti nel 2010 è stata la Regione con la spesa media pro capite più alta d'Italia, con 1.310 euro a testa.

Preoccupato anche il Sert di Pescara, che ha notato un sensibile aumento dei casi di persone "malate di gioco", da sostenere in un cammino che è tutt'altro che semplice.

"Una dipendenza alla pari di quella da cocaina ed eroina" afferma il direttore del Sert D'Egidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abruzzo terra di giocatori, Pescara al nono posto in italia

IlPescara è in caricamento