#Vasicomunicanti: l’iniziativa di Legambiente per festeggiare la festa dell’albero

Il 21 novembre si festeggia la festa dell’albero e Legambiente lancia l’iniziativa #vasicomunicanti

@unsplash

“Siamo tutti #VasiComunicanti e insieme possiamo far sentire la nostra voce.”

Così Legambiente vuole festeggiare la festa dell’albero, il 21 novembre.

L’invito a partecipare al progetto #vasicomunicanti è stato lanciato sui canali social di Legambiente Onlus:

Per la #FestaDellAlbero, il 21 novembre, pianta un #semeanche tu, a casa tua. E tutti insieme, uniti in una #comunità di vasi comunicanti connessi alla #natura, la proteggeremo.

Per partecipare all’iniziativa basta compilare il form presente sul sito Legambiente (clicca qui).

Il tutto poi si svolgerà in tre step:

  1. pianta un seme - i #VasiComunicanti partono da un tuo piccolo gesto: pianta il seme della pianta che preferisci in un vaso da tenere in casa. Se hai un giardino o puoi recarti in uno spazio verde dedica la giornata a piantumare e mettere a dimora un piccolo albero. Oppure fai il tuo personalissimo gesto per celebrare la natura;
  2. fatti un selfie – è arrivato il momento di testimoniare il tuo impegno per la natura! Prendi il telefono a scattati una foto insieme al tuo vaso o al tuo piccolo albero. Il tuo impegno per la natura merita un bel sorriso;
  3. coinvolgi gli amici – i #VasiComunicanti sono sempre di più: ma non basta! Fai conoscere il tuo impegno e invita i tuoi amici a fare come te. Pubblica la foto sui tuoi canali social, usa l'hashtag #VasiComunicanti e tagga @Legambiente.

festa albero legambiente-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

Torna su
IlPescara è in caricamento