← Tutte le segnalazioni

Altro

La Banda “Città di Picciano” ha rappresentato l'Italia al Musikverein di Vienna nel World Orchestra Festival 2019

Dal 1° al 4 agosto 2019 il Complesso Bandistico “Città di Picciano” è tornato sul prestigioso palcoscenico della Sala d’Oro del Musikverein, a Vienna. Dopo l’edizione del 2016 il gruppo abruzzese è stato nuovamente invitato a partecipare al World Orchestra Festival, un evento internazionale organizzato da un Comitato permanente la cui Presidenza Artistica è affidata al Prof. Helmut Zehetner, violino dei Wiener Philharmoniker. Tra i partner del Festival, oltre ai “Wiener”, figurano il Comune di Vienna, l’Amministrazione Provinciale del Burgenland, i Vienna Boys Choir, la Haydn Foundation, il Liszt Cultural Center e la televisione austriaca ORF. Il sodalizio abruzzese ha presenziato nel pomeriggio del 1° agosto davanti al Municipio di Vienna per il concerto di apertura mentre la mattina del 2 agosto è stato ospite delle Guardie Musicali delle Forze Armate Austriache presso la “Maria-Theresien-Kaserne“. A seguire i musicisti si sono trasferiti presso la Sala d’Oro dei Wiener Musikverein per la prova del Gala Concert. Sempre il 2 agosto, dalle 19:30 è stato protagonista nel concerto organizzato presso la Votivkirche sita in Rooseveltplatz. Il clou della manifestazione è stato il 4 agosto quando, alle 19:30, il gruppo musicale abruzzese ha aperto il programma del Concerto di Gala presso la Sala d’Oro dei Wiener Musikverein. Protagonisti di questa fantastica, entusiasmante esperienza musicale sono stati, al clarinetto: Paolo Sigismondo, Vittoria Di Giambattista, Lorenzo Leone, Gabriel D’Alonzo e Lorenzo Sigismondo; al flauto: Miriana Marchetti; al sax soprano: Emidio Di Silverio; al sax contralto: Luigi Di Marco, Riccardo Di Giambattista, Massimo Secone; al sax tenore: Antonio De Fabritiis, Giuseppe Olivieri; al sax baritono: Giorgio Di Prinzio; alla tromba: Daniele Sabatini, Federica Bottini e Gabriele Padula; al trombone: Francesco Evangelista; alla tuba: Antonio Faieta e Giovanni Scarnecchia; alle percussioni: Alessio De Sanctis, Mattia D’Alonzo e Luca Colangeli; al corno: Anita Sigismondo. La direzione affidata a Matteo D’Agostino. Il programma del gruppo musicale abruzzese, nei vari impegni viennesi, ha previsto l’esecuzione della Sinfonia del Tancredi di Gioacchino Rossini, la Sinfonia della Norma di Vincenzo Bellini, un medley di colonne sonore composte dal Maestro Nino Rota che hanno accompagnato i film indimenticabili di Federico Fellini (Amarcord, 8 e ½, La Dolce Vita, ecc.) e una raccolta delle più belle canzoni di Renato Carosone (‘O Sarracino, Torero, Caravan Petrol, Tu vuò fà l'americano).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
IlPescara è in caricamento