rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
life

La raccolta differenziata dei rifiuti arriva in città al 51,54%

Ad aggiornare il dato sono l'assessore comunale di Pescara, Isabella Del Trecco, e il presidente di Ambiente spa, Ricardo Chiavaroli

La raccolta differenziata dei rifiuti a Pescara raggiunge il 51,54% nel mese di gennaio 2024.
Una percentuale che è, come segnalano l'assessore all'Ambiente, Isabella Del Trecco, e il presidente di Ambiente spa, Ricardo Chiavaroli, «esattamente in linea con quanto previsto dal progetto di estendimento del servizio porta a porta nel quartiere Porta Nuova».

A comunicare ufficialmente il risultato sono stati gli Uffici di Ambiente Spa che stanno monitorando giorno per giorno l’andamento delle attività ed «è evidente la soddisfazione sia dell’amministrazione comunale, che si è fatta promotrice di un’iniziativa sicuramente coraggiosa nel segno della sostenibilità e della tutela dell’ambiente, sia da parte della stessa società Ambiente Spa che sta superando a pieni voti la fase dell’inevitabile rodaggio». 

La Del Trecco e Chiavaroli aggiungono: «Sapevamo che era solo una questione di tempo e che i risultati avrebbero confermato la bontà del progetto cominciato lo scorso novembre, ovvero l’estensione della raccolta differenziata porta a porta in un’altra ampia fetta della città ancora esclusa dal servizio, ossia Porta Nuova. Ogni grande rivoluzione ovviamente scatena delle resistenze, e anche tale operazione non poteva fare eccezione. Ma il dialogo costante con la popolazione, gli aggiustamenti introdotti, i sopralluoghi ripetuti insieme ai cittadini, hanno prodotto un risultato straordinario: nel mese di gennaio 2024 la raccolta differenziata ha raggiunto il 51,54 per cento un dato dovuto in larga parte alla diminuzione dell'indifferenziato rispetto allo stesso mese dello scorso anno, circostanza che tra l'altro ha determinato un considerevole risparmio per il Comune in termini di costi di trattamento. È la seconda volta che si supera il 51 per cento, dopo il mese di novembre 2023, a parte casi eccezionali con mesi interessati da raccolte straordinarie di potature per eventi atmosferici avversi occorsi in anni passati. La media 2023 si è invece attestata sul 48,06 per cento. Tale risultato dimostra come la cittadinanza sia sempre più consapevole dell’importanza della raccolta differenziata per la tutela dell’ambiente e per il risparmio delle risorse. Il nostro impegno continuerà a essere quello di migliorare il servizio e di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di una corretta differenziazione. Ovviamente il primo ringraziamento va sia ai nostri operatori che ai cittadini per la collaborazione, cittadini che invitiamo a scaricare e utilizzare Junker, l’app che aiuta a differenziare correttamente i rifiuti, reperibile sul sito ambientespa.net/junker».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La raccolta differenziata dei rifiuti arriva in città al 51,54%

IlPescara è in caricamento