Eventi

Concerto di Vasco al Modena Park: diretta anche su maxischermo in città?

La proposta arriva dai consiglieri comunali Testa, Cremonese e Pastore: "Sarebbe opportuno promuovere nuove iniziative per incentivare in maniera adeguata lo sviluppo turistico della città nei mesi in cui questo territorio può essere più attrattivo"

Il gruppo consiliare comunale Pescara In Testa, attraverso una mozione presentata al Sindaco, chiede che anche Pescara, così come stanno facendo le città di Modena e Rimini, si attivi affinchè venga proiettato all'arena del mare o in piazza primo Maggio il concerto di Vasco Rossi che si terrà il  1° luglio al Modena Park.

Per tale storico evento sono stati già venduti circa 220mila biglietti, record assoluto, facendo registrare in pochi giorni il sold out. Dalle notizie apprese dagli organi di stampa, il concerto verrà trasmesso live in 140 cinema italiani e all'aperto su maxi-schermi sia a Modena che sulle spiagge di Rimini. I tre consiglieri comunali chiedono che Pescara si attivi per tempo “perché l'organizzazione di un appuntamento del genere sarebbe qualificante per la nostra città e avrà un impatto positivo per tutte le attività turistiche e ricettive della zona”.

La richiesta di Pescara In Testa viene lanciata “in un momento in cui la nostra città registra un importante calo di presenze turistiche, dovuto alla pessima figura della giunta Alessandrini per l'ormai famosa determina del 2016 sulla non balneabilità del mare, e in considerazione della scarsità di eventi di caratura internazionale che saranno organizzati nella stagione estiva oramai imminente. Sarebbe opportuno, oltre che urgente, promuovere nuove iniziative per incentivare in maniera adeguata lo sviluppo turistico della città nei mesi in cui questo territorio può essere più attrattivo”, come affermano i consiglieri Guerino Testa, Alfredo Cremonese e Massimo Pastore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerto di Vasco al Modena Park: diretta anche su maxischermo in città?

IlPescara è in caricamento