rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Eventi

Sarà l'Abruzzo ad ospitare la quattordicesima edizione del Festival nazionale dei borghi più belli d’Italia nel 2022

Questa mattina 25 ottobre la presentazione ufficiale dell'evento, alla presenza del presidente della Regione Marco Marsilio. Abbateggio e Caramanico Terme saranno il cuore della manifestazione

Nel settembre 2022 l'Abruzzo ospiterà la quattordicesima edizione del Festival nazionale dei borghi più belli d’Italia. Questa mattina 25 ottobre la presentazione ufficiale dell'iniziativa, che vedrà Abbateggio e Caramanico Terme come protagoniste del cuore degli eventi programmati che si terranno comunque anche in altri borghi abruzzesi he fanno parte dell’associazione nazionale dei borghi  più belli d’Italia.  Presenti il presidente Marco Marsilio, l’assessore Guido Quintino Liris, Antonio Di Marco, presidente Associazione “Borghi più belli d’Italia” Abruzzo – Molise oltre ai sindaci di Abbateggio Gabriele Di Pierdomenico e di Caramanico Terme Luigi De Acetis, il presidente del Consorzio di Tutela Zafferano Dop Massimiliano D’Innocenzo e Marco Giusti, sindaco di Scoppito, in rappresentanza dell’Anci regionale.

Il presidente Marsilio ha dichiarato:

“La manifestazione consentirà a decine di migliaia di persone di venire qui a scoprire le nostre bellezze e raccontarle al mondo interno così come le racconterà la città di Navelli che si prepara a rappresentare la Regione Abruzzo nella nona edizione del concorso Kilimangiaro. Si vogliono valorizzare così quei centri montani che hanno una particolare tipicità e il nostro territorio presenta una grande concentrazione, parte integrante della nostra identità”.L'assessore Liris ha parlato di una vetrina importante a livello nazionale e internazionale

"La Regione sposa con grande piacere e coinvolgimento questo tipo di iniziativa. Del resto, accendere i riflettori del nostro Abruzzo sui piccoli borghi significa valorizzare quelle identità e quelle particolarità che sono state salvaguardate negli anni e che devono rappresentare occasione di afflusso turistico e offrire nel contempo la possibilità di trasformare turismo in economia. Realtà marginali che hanno mantenuto nel tempo un patrimonio inestimabile di storia, arte, cultura e tradizioni”.

Il presidente Di Marco: "Il Festival Nazionale dei Borghi più belli d’Italia è l’appuntamento annuale più importante dell’associazione ed è l’occasione per offrire ai visitatori l’opportunità e il piacere della scoperta della
rete di eccellenza dei piccoli centri d’Italia. Un evento unico, itinerante, che attrae migliaia di turisti e curiosi e che, soprattutto, unisce i piccoli centri, quelli a volte più nascosti e sconosciuti. Siamo già al lavoro per capitalizzare al massimo questa visibilità in termini di sviluppo dei flussi turistici ed in generale di crescita sociale ed economica, sempre nel solco della sostenibilità e del rispetto del territorio."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarà l'Abruzzo ad ospitare la quattordicesima edizione del Festival nazionale dei borghi più belli d’Italia nel 2022

IlPescara è in caricamento