rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

Neve a Pescara, Confcommercio chiede una proroga per i saldi

Attraverso una nota appena diffusa, la Confcommercio di Pescara vuole sottolineare il grave stato di crisi del comparto commerciale seguito all'emergenza neve dei giorni scorsi soprattutto in centro

Attraverso una nota appena diffusa, la Confcommercio di Pescara vuole sottolineare il grave stato di crisi del comparto commerciale seguito all’emergenza neve dei giorni scorsi.

Il Direttore della Confcommercio di Pescara, Walter Recinella, ha spiegato che tramite un sondaggio telefonico effettuato dall'associazione con i propri associati è emersa la grave situazione con cui si trovano a dover fare i conti i negozi, i pubblici esercizi e i cittadini che, già in difficoltà per la crisi economica, hanno ora registrato un vero e proprio tracollo degli incassi a causa della neve e dei disagi ad essa collegati.

Disagi che continuano ancora in questi giorni a causa delle tante strade non principali ancora piene di neve e ghiaccio, dei cumuli di neve che impediscono il parcheggio nella maggior parte delle vie della città e in parte anche nell’area di risulta, precisa Recinella.

L'associazione invita pertanto il Comune di Pescara a liberare da neve e ghiaccio almeno i parcheggi presenti sulle principali arterie cittadine e a ripristinare la piena fruibilità dell’area di risulta al fine di consentire alla clientela di accedere alle attività commerciali.

Al fine di ridare ossigeno ai pubblici esercizi si richiede inoltre lo slittamento della data di chiusura dei saldi invernali, prevista per il 4 marzo, e la proroga di un mese i termini amministrativi, tributari e previdenziali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve a Pescara, Confcommercio chiede una proroga per i saldi

IlPescara è in caricamento