menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro, Cgil Abruzzo: "Garanzia Giovani crea pochi posti stabili"

La Cgil Abruzzo interviene in merito ai dati riguardanti il progetto "Garanzia Giovani" riguardante le assunzioni dei giovani nelle aziende. Secondo il sindacato, il progetto va rivisto per renderlo più efficace ed incisivo

La Cgil Abruzzo, dopo l'incontro con le imprese, le altre associazioni sindacali e l'assessore regionale Sclocco, commenta i dati relativi al programma "Garanzia Giovani" in Abruzzo.

I tirocini extracurriculari attivati a settembre 2015 erano circa 3.700, mentre quelli transnazionali soltanto 5. Gli iscritti a Garanzia giovani inoltre sono circa 29.000 e quelli presi in carico 15.000. Sono 161 poi i giovani impegnati nel servizio civile. In Abruzzo il bonus occupazionale è stato utilizzato in 135 casi sugli 850 previsti dal piano, ed i bandi relativi alla formazione, all'autoimpiego e all'autoimprenditorialità non sono stati ancora attivati.

Secondo il sindacato, di fatto Garanzia Giovani non offre reali possibilità di assunzioni stabili ai ragazzi e giovani nel mercato del lavoro, o comunque un numero insufficiente rispetto alle aspettative. Per questo, occorrono delle modifiche sostanziali per evitare che molti lavoratori possano trovarsi davanti a tirocini che poi potrebbero non essere stabilizzati e dunque rimanere comunque precari.

L'obiettivo è trasformare "Garanzia Giovani" in Piano straordinario del lavoro dei giovani" al fine di aumentare significativamente la percentuale di giovani con occupazioni stabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento