menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aumento Parcheggi, Confcommercio Pescara: "Vanno realizzati i nostri progetti"

Confcommercio Pescara critica duramente i possibili aumenti delle tariffe dei parcheggi nell'area di risulta, rilanciando i propri progetti. "Parcheggio interrato, teatro e nuovo terminal bus"

Confcommercio Pescara critica duramente il possibile aumento delle tariffe dei parcheggi nell'area di risulta, chiedendo all'amministrazione comunale di abbandonare questa idea e di valutare e realizzare, invece, i diversi progetti studiati dall'associazione per modificare l'aspetto del centro cittadino ed in particolare dell'area di risulta.

"Un provvedimento che di fatto scaricherà l’aumento delle tariffe di sosta quasi esclusivamente sulla categoria dei consumatori   che attraverso gli acquisti risultano essere l’attore principale dell’economia pescarese, penalizzando ancora una volta il settore commerciale e dei servizi, che da sempre risultano l’asse trainante della ricchezza cittadina." ha detto Confcommercio, che sottolinea anche il danno che potrebbe portare al settore turistico.

Confcommercio chiede di dividere l'area di risulta in tre zone, una centrale e due laterali, con diverse tariffe:


1) Area centrale destinata alla sosta lunga: € 1,50 per l’intera giornata.

2) Aree laterali nord e sud (250/300 posti auto per un totale di 500-600 stalli) destinate alla sosta breve per un massimo di 90 minuti con la seguente tariffazione:
Prima mezzora: GRATIS;
Seconda mezzora: € 0,50;
Terza mezzora: € 1,00;
Contravvenzione per divieto di sosta in caso di permanenza oltre i 90 minuti.

3) Totale gratuità della sosta in tutte le festività e in concomitanza di particolari
ricorrenze.

L'associazione, però, specifica che queste possono essere soluzioni temporanee, valutando invece altri progetti strutturali definitivi, come la costruzione di un parcheggio interrato multipiano, la costruzione del nuovo teatro, un nuovo terminal bus più moderno, verde pubblico nelle restanti zone dell'area di risulta, ed il trasferimento del mercatino etnico nel lungofiume nord.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento