rotate-mobile
Penne Penne

Penne: truccano via computer i videopoker: tre arresti

Avevano trovato un sistema informatico tramite pc e connessione WiFi per alterare i videopoker, in modo da farli bloccare per rubare i soldi contanti all'interno. In manette sono finiti tre pugliesi

Avevano realizzato un sistema fraudolento, tramite l'uso di cellulari, tablet e pc, per riuscire a bloccare le macchinette videopoker facendo erogare in modo illegale denaro contante.

Sono però stati scoperti in flagranza di reato dai carabinieri ed arrestati. In manette tre salentini, S.E.L.S 59enne di Matino, R.A. 40enne di Gallipoli e R.F.A 20enne di Matino.

Per loro l'accusa è di furto aggravato in concorso e danneggiamento aggravato mediante l’utilizzo di
strumenti tecnici sofisticati.

Arresti videopoker Penne

I FATTI Nel Bar Bikers di Penne,  uno di loro si era avvicinato alla macchinetta con un cellulare, al fine di collegare la macchinetta al pc degli altri due che lo aspettavano in auto. Una volta bloccato il sistema, la macchinetta ha erogato 320 euro in contanti come se avesse registrato una vincita. I carabinieri però li hanno fermati e sequestrato tutta l'attrezzature, ovvero n Personal Computer Portatile, un
Tablet ed un lettore ottico, banconote ed assegni bancari.

Ora le indagini cercheranno di capire se e dove sono state manomesse con questo sistema altre macchinette videopoker fra Pescara e Chieti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne: truccano via computer i videopoker: tre arresti

IlPescara è in caricamento