rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Montesilvano Montesilvano

Comune di Montesilvano e Unicef insieme per il piano nazionale della garanzia infanzia

Una delegazione di Unicef Italia, uno dei 33 comitati nazionali e parte integrante dell’Unicef Internazionale, è tornata in città nei giorni scorsi

Il Comune di Montesilvano e l'Unicef insieme per il piano nazionale della garanzia infanzia (Pangi).
Dopo una visita preliminare agli inizi di febbraio, nei giorni scorsi una delegazione di Unicef Italia, uno dei 33 Comitati Nazionali e parte integrante dell’Unicef Internazionale (agenzia dell’Onu per l’Infanzia), guidata da Nicola dell’Arciprete, coordinatore Unicef della risposta a favore di minori immigrati e rifugiati in Italia e da Stefano Rimini, Social Policy Expert Unicef e Manuela Persico del comitato Unicef Abruzzo, è tornata a Montesilvano.

Dopo una visita al centro sportivo Trisi alla presenza di presidente, direttore, responsabili e funzionari dell’azienda speciale del Comune di Montesilvano, gli ospiti sono stati accolti dal sindaco del Comune di Montesilvano, Ottavio De Martinis e dalla presidente dell’Azienda Speciale del Comune, Sandra Santavenere a Palazzo di Città.

In quella sede si è dato quindi vita a un tavolo di confronto coordinato dal direttore dell’Azienda Speciale, Eros Donatelli e dal dirigente alle Politiche sociali del Comune, Alfonso Melchiorre. Hanno preso parte alla riunione anche il funzionario comunale Francesca Lupo, i responsabili delle macrostrutture aziendali, Francesco Brescia, Paola Ruggieri e Livia Bentivoglio e il capo area amministrativo Mauro Diodato. Si è poi discusso sulla modalità di collaborazione, a breve termine, tra Unicef e Comune, prospettando un piano locale garanzia infanzia per Montesilvano, l’amministrazione comunale verrebbe coinvolta in qualità di territorio oggetto di una sperimentazione nazionale insieme alle città di Bologna e Catania.

Questo dichiara il sindaco: «Il focus del confronto è stato condividere come il Piano nazionale richieda il protagonismo degli enti locali per assicurare il benessere e la protezione dei più piccoli, offrendo loro le migliori opportunità di crescita e di sviluppo. La giornata di visita e confronto si è poi conclusa allo Spazio Famiglia, altra realtà dell’Azienda Speciale per i Servizi Sociali del Comune di Montesilvano, che dimostra come l’inclusione sociale e la prevenzione per bambini e famiglie siano azioni possibili».

«Siamo grati per l’impegno dimostrato dall’amministrazione comunale e dai servizi sociali nell’ambito degli investimenti per l’infanzia e l’adolescenza», spiega il coordinatore Unicef Nicola dell’Arciprete, «crediamo che l’avvio di un Piano Locale della Garanzia Infanzia possa contribuire, partendo da Montesilvano, per realizzare la Child Guarantee Europea».

La presidente dell’Azienda Speciale Sandra Santavenere sottolinea la sua soddisfazione: «Sono orgogliosa di questa collaborazione che rappresenta il risultato di un percorso che l’amministrazione sta ormai portando avanti da due anni nella costruzione di una rete di confronto con le città che fanno parte della Rete Nazionale Città del Dialogo. L’iniziativa ci apre possibilità di crescita continue e nuove sfide che, grazie ad un lavoro di squadra, possiamo vincere. Sempre dalla parte dei bambini, il nostro futuro».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Montesilvano e Unicef insieme per il piano nazionale della garanzia infanzia

IlPescara è in caricamento