rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Montesilvano Montesilvano

Arrestati due giovani ritenuti i responsabili dei furti in serie nei negozi di Montesilvano

I carabinieri hanno arrestato due ragazzi che sarebbero gli autori dei numerosi colpi messi a segno negli ultimi giorni: il modo di operare è stato simile per tutti i furti

I carabinieri della Compagnia di Montesilvano hanno tratto in arresto due giovani ritenuti gli autori dei numerosi furti con spaccata avvenuti nei giorni scorsi in città.
A essere colpiti soprattutto esercizi commerciali come bar, tabaccherie, pasticcerie, ristoranti, negozi di abbigliamento, compreso due parrucchieri.

Dai dati raccolti, i militari dell'Arma hanno evidenziato subito un denominatore comune nelle modalità di esecuzione dei furti: vetrine spaccate con medesime modalità, con l’obiettivo di forzare il registratore di cassa nel quale trovare somme di denaro, talvolta anche esegue.

Ma più che i furti in sé, il vero problema sono stati i danni prodotti agli esercizi commerciali colpiti, come appunto la rottura delle vetrine, del registratore di cassa e altro.

Durante questo fine settimana, fanno sapere i carabinieri, dopo aver compiuto un preciso studio sugli obiettivi visitati e dopo aver esaminato vari elementi emersi dai sopralluoghi eseguiti, sono stati intensificati i controlli a tutto tondo con impiego di varie pattuglie riuscendo quindi nell’intento di identificare i presunti autori dei predetti furti con spaccata. Alle ore 2 di questa notte, infatti, attraverso un’azione sinergica che ha visto impegnate le pattuglie della radiomobile di Montesilvano e della locale Stazione, nonché quella della radiomobile di Pescara, in seguito a una importante segnalazione pervenuta da una cittadina, il dispositivo predetto è riuscito a bloccare due giovani di Montesilvano già noti alle forze dell'ordine con ancora parte del bottino. L’obiettivo questa volta un negozio di abbigliamento posto in Corso Umberto I che era stato già visitato nei giorni scorsi. I due, anche in questo caso avevano sfondato la vetrina, con l’obiettivo di impossessarsi dell’incasso, ma grazie al tempestivo intervento dei carabinieri non sono riusciti nell’intento. Su disposizione del pm di turno, i due arrestati questa mattina sono stati condotti dinanzi al tribunale di Pescara che, dopo la convalida degli arresti, ha disposto la custodia cautelare in carcere. Le indagini dei carabinieri ora mirano a incrociare i dati raccolti durante i sopralluoghi effettuati nei giorni scorsi, dove in qualche caso erano state esaltate anche delle impronte digitali e acquisiti dei filmati dai sistemi di video sorveglianza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati due giovani ritenuti i responsabili dei furti in serie nei negozi di Montesilvano

IlPescara è in caricamento