rotate-mobile
Incidenti stradali

Tragico incidente nella notte di Pasqua: l'Abruzzo piange un'altra giovane vittima

Una coppia di fidanzati è finita con l'auto contro un muro a San Benedetto dei Marsi: a perdere la vita è stata la 20enne Gioia Muliere. Una notizia che ha sconvolto l'intera Marsica. Tantissimi i messaggi di cordoglio. L'incidente è avvenuto tra la notte di sabato santo e quella della domenica di Pasqua

Sono finiti con l'auto contro un muro a San Benedetto dei Marsi (L'Aquila) e purtroppo per la ventenne Gioia Muliere che era in macchina con il suo fidanzato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Avezzano, non c'è stato nulla da fare. Un notizia quella della morte della ragazza, giovane e bellissima, avvenuto la notte tra sabato santo e la domenica di Pasqua e che ha sconvolto tutta la comunità marsicana.

Tantissimi i messaggi di cordoglio apparsi sui social da amici, società sportive e da molti sindaci del territorio che si sono uniti in un grande abbraccio collettivo alla famiglia della ragazza. Tra questi proprio il sindaco di San Benedetto dei Marsi Antonio Cerasani che in un post pubblicato sui social ha scritto: “ci sono quei momenti in cui tutto appare vano, senza un senso, ingiusto. Ci sono quegli istanti in cui bisogna ricordarsi che a volte è solo necessario respirare, sorridere e comprendere quanto la vita sia così bella ma allo stesso tempo così fragile e preziosa. Questa notte il destino ci ha lasciato un graffio nel cuore. Che tu possa ritrovare la pace e che questo giorno porti forza e speranza a tuoi cari. Non ci sono parole. Buon viaggio Gioia”.

Leggi le notizie de IlPescara su Whatsapp

“Purtroppo una grande tragedia ha colpito la nostra Marsica con la morte improvvisa di Gioia Muliere. I suoi splendidi occhi si sono chiusi alla luce terrena di questo giorno di Pasqua, per aprirsi alla luce eterna del risorto in Paradiso. La comunità della Città di Tagliacozzo – scrive il sindaco Vincenzo Giovagnorio - si stringe commossa in un abbraccio affettuoso ai genitori e al fratello nella speranza che la vicinanza umana portino un po’ di forza e di consolazione al loro immenso dolore”.

Messaggi di vicinanza che sono arrivati anche, tra gli altri, dai sindaci ci Sane Marie, di Luco dei Marsi e di Celano con quello di Pescina Mirko Zauri che la sua vicinanza la esprime sia alla famiglia di Gioia che del suo fidanzato. “Non si può nascondere la tristezza che quest’oggi, giorno dedicato alla risurrezione del signore, un fior con radice della nostra comunità, sia stato estirpato da questo mondo – scrive -. Si rimane fermi, gelidi, con respiro affannoso a credere ad una notizia che nessuno vuol credere. Poi c’è la realtà che è dura da comprendere, digerire. Quel nodo in gola che né sale né scende. Due famiglie coinvolte, due famiglie che la comunità pescinese conosce bene. Il silenzio di queste poche ore dalla triste notizia di Gioia fa così frastuono che quasi cancella il giorno di Pasqua. Un abbraccio virtuale va all’intera famiglia di Gioia con il messaggio di luce che possa ora vegliare e salvaguardare genitori, fratello, nonni, zie, cugini e tutti i giovani che oggi si vedono disorientati da questo triste evento. Un caro saluto al fidanzato il quale avrà sicuramente bisogno di tanta solidarietà insieme alla sua famiglia. Riposa in pace dolce creatura e volto bello della nostra comunità”, conclude il primo cittadino.

In fase di riscotruzione le cause del drammatico incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragico incidente nella notte di Pasqua: l'Abruzzo piange un'altra giovane vittima

IlPescara è in caricamento