rotate-mobile
Lunedì, 2 Ottobre 2023
Elezioni comunali 2014

Primarie centrosinistra Pescara, Blasioli: "Pescara città condivisa"

Passare da "Pescara Città vicina" a "Pescara città condivisa". E' questo lo slogan che caratterizza la campagna elettorale per le primarie di Antonio Blasioli, consigliere comunale ed ex assessore PD

Antonio Blasioli, consigliere comunale PD ed ex assessore nella giunta D'Alfonso, ha presentato questa mattina alla stampa la sua campagna per le primarie del centrosinistra del prossimo 9 marzo.

Blasioli, avvocato alla Regione, ha illustrato i punti cardine del suo programma per la poltrona di primo cittadino, ed ha spiegato le ragioni che lo hanno portato a sfidare gli altri candidati.

Al centro del suo progetto politico per la città, l'idea di passare da "Pescara città vicina" a "Pescara città condivisa". Condivisa con la gente, con i commercianti, con i cittadini e con le nuove generazioni, alle quali guarda con particolare attenzione tanto da parlare di una "città per i bambinI", dove possano i ragazzi tornare a sognare e a progettare un futuro migliore.

Blasioli non punta sulle promesse irrealizzabili o sulle opere faraoniche, ma sulla valorizzazione, recupero e tutela del patrimonio esistente. A partire da quello naturale, costituito dal fiume, dalla Riserva Dannunziana.

"Io immagino una Pescara semplice, alla portata di tutti, coraggiosa e ricca di opportunità. Quindi bella" dichiara durante la presentazione, accompagnata da un video spot in cui mostra le principali problematiche cittadine, pur mantenendosi fuori dalle polemiche nei confronti degli attuali amministratori che per cinque anni hanno governato la città.

Particolare attenzione al problema dei trasporti: "A Pescara la stazione chiude per alcune ore di notte, ma i treni si fermano comunque, facendo salire e scendere il personale di pulizia. Un fatto inaccettabile" dichiara Blasioli che chiede anche progetti di sviluppo a lungo termine per il porto e l'aeroporto.

"A Pescara abbiamo perso 800 negozi in un anno, circa 2.400 posti di lavoro. In altre città la chiusura di una fabbrica di questa portata porterebbe a barricate in strada, da noi si sta in silenzio e si alzano IMU e TARES".

Blasioli poi interviene sui commenti dei suoi competitori alle primarie, che parlano di una persona che manca della verve da leader. "Penso che la buona volontà, caparbietà e costanza siano doti fondamentali per trasformare un amministratore in un buon amministratore. Qualità che penso di possedere" ha dichiarato il consigliere PD.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie centrosinistra Pescara, Blasioli: "Pescara città condivisa"

IlPescara è in caricamento