rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Elezioni comunali 2014

Comunali, De Camillis: "Rilanciare porto, aeroporto e stazione"

Il candidato sindaco Roberto De Camillis ha accettato di rispondere ad alcune domande che IlPescara.it ha voluto rivolgergli

Perchè ha deciso di scendere in campo e candidarsi per diventare sindaco di Pescara?

Per un atto d'amore verso la città.

Quali sono i punti principali del suo programma?

Rilancio delle infrastrutture e, dunque, porto, aeroporto e stazione ferroviaria; realizzazione del sistema Parco Fluviale attraverso il cambio d'uso dei trabocchi, al fine di sfruttare tali strutture come locali di ristorazione e ricreazione, rendendo il molo nord una vera e propria passeggiata turistico ricreativa; trasformazione delle golene in vere e proprie porte del Parco Fluviale gestite da coop. sociali di giovani. Punto inoltre alla realizzazione di un parcheggio multilivello ecosostenibile da realizzare fuori terra nell'area di risulta; al rilancio del centro storico e spazi per la cultura; alla riqualificazione delle periferie ed in particolare alla riqualificazione urbanistico-ambientale di colle San Silvestro attraverso un progetto integrato; alla messa in sicurezza di tutti gli edifici scolastici di competenza del Comune; a servizi per le famiglie, per giovani, anziani, diversamente abili. Grande attenzione è rivolta naturalmente anche al commercio e al turismo, all'ambiente e all'urbanizzazione.

Quali sono secondo lei le principali problematiche da risolvere in città?

Sicuramente quelle inerenti il porto e poi anche il rilancio del centro storico. Per quanto concerne il porto, penso alla realizzazione di un progetto risolutivo immediatamente cantierabile quale integrazione-variante al nuovo P.R.P., attraverso la realizzazione di un "Lago Guardiano" a monte della foce, finalizzato alla captazione dei sedimenti fluviali, il taglio di una porzione della diga foranea a nord e a sud con relativo allungamento del molo della Madonnina, in modo da poter fruire del porto canale esistente ed evitare che le acque del fiume interessino la costa nord di Pescara. Il mio obiettivo è ridare inoltre centralità al fiume Pescara con l'attuazione del progetto "Pescara Real Piazza", che prevede la delimitazione di un nuovo perimetro del centro storico, coincidente con quello della cinquecentesca Piazzaforte, usando il glorioso Circolo Aternino come sede di tale progetto.

Se dovesse essere eletto, quale sarà il primo provvedimento che intende mettere in atto?

Come ho appena detto, la risoluzione delle problematiche inerenti il porto, e più in generale il fiume, ed il rilancio del centro storico rivitalizzando i luoghi della cultura già esistenti e realizzando anche nuove strutture e poli creativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, De Camillis: "Rilanciare porto, aeroporto e stazione"

IlPescara è in caricamento