rotate-mobile
2017

Elezioni Comunali 2017: si vota in cinque comuni del pescarese

Urne aperte nel pescarese ed in tutta Italia per le elezioni amministrative. Sono cinque i comuni chiamati al voto nella nostra provincia: Spoltore, Brittoli, Villa Celiera, Alanno e Scafa

Urne aperte in cinque comuni del pescarese per le elezioni amministrative 2017. Oggi, 10 giugno, i cittadini di Spoltore, Scafa, Alanno, Brittoli e Villa Celiera sono chiamati al voto per scegliere il nuovo sindaco ed i consiglieri comunali.

SPOLTORE: CANDIDATI SINDACO E LISTE

VILLA CELIERA: CANDIDATI SINDACO E LISTE

ALANNO: CANDIDATI SINDACO E LISTE

BRITTOLI: CANDIDATI SINDACO E LISTE

SCAFA: CANDIDATI SINDACO E LISTE

Si vota dalle 7 alle 23. Le operazioni di spoglio delle schede saranno avviate subito dopo la chiusura dei seggi. Solo a Spoltore, che è l'unico comune del pescarese che supera i 15 mila abitanti, è previsto l'eventuale ballottaggio qualora nessuno dei tre candidati in corsa raggiunga il 50% più uno delle preferenze. La data fissata per il ballottaggio è il 25 giugno.

Per votare è necessario recarsi presso il proprio seggio di riferimento muniti di tessera elettorale valida e di un documento di riconoscimento valido. Qualora la tessera elettorale sia stata smarrita, sia danneggiata o scaduta, è possibile richiedere la copia direttamente presso l'Ufficio Elettorale del proprio Comune durante le operazioni di voto, dalle 7 alle 23.

COME SI VOTA

Per gli elettori dei comuni con più di 15 mila abitanti:

  • E' possibile scegliere il candidato sindaco tracciando un segno sul rettangolo recante il relativo nominativo, e sul contrassegno della lista o di una delle liste collegate al candidato sindaco; in questo caso il voto espresso è valido sia per il candidato alla carica di sindaco sia per la lista collegata
  • E' possibile scegliere un candidato sindaco tracciando un segno sul rettangolo del suo nominativo, e per una lista non collegata, sfruttando il cosidetto voto disgiunto
  • E' possibile scegliere solo il candidato sindaco tracciando un segno sul rettangolo del suo nominativo senza indicare alcuna lista. Se si sceglie invece solo una delle liste il voto verrà assegnato sia alla lista stessa sia al candidato collegato a quella lista
  • E' possibile scegliere anche il candidato al consiglio comunale, scrivendone il cognome o anche il nome in caso di omonimia, nelle righe stampate a fianco del contrassegno della lista di riferimento del candidato scelto. Possono essere votati al massimo due nominativi di consiglieri ed in questo caso devono essere necessariamente di sesso differente. Ci si può avvalere del voto disgiunto

Per gli elettori dei comuni con meno di 15 mila abitanti:

  • E' possibile scegliere il candidato sindaco tracciando un segno sul rettangolo recante il relativo nominativo, e sul contrassegno della lista o di una delle liste collegate al candidato sindaco; in questo caso il voto espresso è valido sia per il candidato alla carica di sindaco sia per la lista collegata
  • E' possibile scegliere solo il candidato sindaco tracciando un segno sul rettangolo del suo nominativo senza indicare alcuna lista. Se si sceglie invece solo una delle liste il voto verrà assegnato sia alla lista stessa sia al candidato collegato a quella lista.
  • E' possibile scegliere anche il candidato al consiglio comunale, scrivendone il cognome o anche il nome in caso di omonimia, nelle righe stampate a fianco del contrassegno della lista di riferimento del candidato scelto. In questo caso il voto sarà attribuito a prescindere alla lista di riferimento del candidato al consiglio comunale scelto ed al candidato sindaco di riferimento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Comunali 2017: si vota in cinque comuni del pescarese

IlPescara è in caricamento