menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Fiab sull'autovelox in via di Sotto: "Anche tutto il centro abitato dovrebbe avere il limite massimo a 30 km/h"

L'associazione dei ciclisti abruzzesi commenta l'entrata in funzione dell'autovelox installato in via di Sotto per ridurre gli incidenti stradali

Limite massimo di 30 km/h in tutto il centro abitato di Pescara e non solo in via di Sotto. La Fiab, l'associazione dei ciclisti abruzzesi, commenta la notizia dell'ufficalizzazione dell'entrata in funzione dell'autovelox  a partire dal 22 febbraio proprio in via di Sotto, per evitare gli incidenti che si ripetono costantemente nel tempo lungo l'arteria stradale.

Secondo l'associazione, dunque, quel limite di velocità renderebbe la vita più agevole e sicura ai cittadini, soprattutto per i pedoni e ciclisti:

Assistiamo oltretutto a curiosi incidenti stradali di automobili che non cozzano contro altri veicoli in transito, ma escono di strada, si ribaltano, urtano auto in sosta provocando danni molto seri: cosa succederà mai? L'unico vero motivo di tanta stranezza è la distrazione, nella stragrande maggioranza dei casi: e noi che frequentiamo la strada notiamo quotidianamente il principale fattore di distrazione di questa epoca.

In tutte le città d'Europa, spiega la Fiab, si sta procedendo alla riduzione del limite massimo di velocità a 30 km/h, che consente l'arresto di un veicolo in 13 metri, mentre per 50 km/h lo spazio sale pericolosamente a 30 metri. Una differenza enorme che incide sull'impatto con un pedone o ciclista:

30 km/h una persona investita riporta danni paragonabili ad una caduta dal primo piano di un'abitazione mentre, per un impatto con un veicolo a 50 km/h, si riporterebbero danni come se si cadesse dal terzo piano! Risulta comprensibile come anche l'uso del casco per un ciclista sia pressoché inutile in casi simili.

Speriamo quindi di non assistere a proteste con frasi tipiche come "il Comune vuol fare cassa" oppure "le auto di oggi sono più sicure": sì, per gli automobilisti.

fiab velocità-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento