Cinema

Due pescaresi protagonisti al festival del cinema di storia di Montréal: il loro corto vince il primo premio

'Attimi Sospesi' racconta il salvataggio delle opere d’arte presenti nell’Abbazia di Montecassino durante la seconda guerra mondiale. La regia è di Stefano Fiori, mentre Francesco Pompilio è uno dei protagonisti

Due pescaresi (Stefano Fiori e Francesco Pompilio) protagonisti al festival del cinema di storia di Montréal: il loro corto 'Attimi Sospesi' ha infatti vinto il primo premio. La regia è di Fiori, mentre Pompilio è uno dei protagonisti. L'opera racconta il salvataggio delle opere d’arte presenti nell’Abbazia di Montecassino durante la seconda guerra mondiale. L’Abbazia era infatti tra i luoghi individuati per custodire parte del patrimonio italiano dalla razzia tedesca e dalle bombe. Nell’ottobre 1943 questa certezza vacilla: anche l’Abbazia potrebbe essere colpita dal bombardamento da parte degli Alleati.

Il video conduce lo spettatore dentro questa storia avvincente quanto dolorosa attraverso le parole, i gesti e gli sguardi dei protagonisti. Attimi cruciali, decisioni tormentate che hanno permesso di salvare gran parte di questo tesoro e di poterlo riconsegnare dopo la guerra alla comunità italiana e mondiale. Questa la motivazione per il premio di miglior cortometraggio“Un film che ci ha immerso nel cuore della seconda guerra mondiale: Attimi sospesi. Un cortometraggio che racconta una storia affascinante: quella dell'abbazia di Monte Cassino, che si affaccia sulla città di Cassino in Italia. [...] Il regista ha saputo dirigere gli attori ottenendo un risultato che è riuscito a coinvolgerci e immergerci nel cuore dei dilemmi morali di quel periodo storico. Attimi Sospesi è stato realizzato con intelligenza e raffinatezza dando vita ad un momento storico dimenticato”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due pescaresi protagonisti al festival del cinema di storia di Montréal: il loro corto vince il primo premio

IlPescara è in caricamento