menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zone Franche Urbane, Mascia: "Pescara riceverà 4,3 milioni di euro"

A seguito della firma del protocollo sulle Zone Franche Urbane, avvenuta a Roma alla presenza del Ministro Scajola, il sindaco Albore Mascia ha dichiarato che Pescara riceverà circa il doppio dei finanziamenti previsti inizialmente. "Arriveranno circa 4,3 milioni di euro, per le zone di San Donato, Fontanelle, Rancitelli"

"Pescara ha ottenuto quasi il doppio dei finanziamenti previsti per quanto riguarda le Zone Franche Urbane". Questa la prima dichiarazione del sindaco della città Albore Mascia, di ritorno da Roma dove ieri è avvenuta la firma del protocollo d'intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico per i fondi destinati alle Zone Franche Urbane, che vedono coinvolti altri 22 comuni italiani.

"In città arriveranno circa 4,3 milioni di euro, destinati alle piccole imprese ed alle attività che vorranno nascere nelle zone più difficili e degradate della città. Un sostegno concreto che vorremmo mettere a disposizione subito, attivando immediatamente un tavolo di concertazione con le categorie produttive" ha dichiarato Mascia.

"Con la Zona Franca Urbana, daremo una boccata d'ossigeno all'economica cittadina ferma e stagnante, incentivando l'avvio di nuove imprese ed attività commerciali nelle zone della città ad alto rischio d'emarginazione e degrado, ma che potrebbero diventare il volano per una ripresa e rinascita economica di Pescara. Già da novembre saranno distribuiti dei moduli ad hoc per presentare la domanda di accesso ai fondi, in attesa di preparare il bando definitivo." ha continuato il sindaco.

Nella Zona Franca di Pescara saranno comprese circa 135 vie, nei quartieri San Donato, Fontanelle, Rancitelli. Il Comune si impegnerà ad informare e dirigere le assegnazioni dei fondi in modo costruttivo e strategico, mantenendo fede alle indicazioni contenute nel protocollo ministeriale.


"Per tutte le nuove imprese che aderiranno alla Zona Franca, ci sarà l'esenzione totale delle imposte sui redditi per i primi cinque anni, per il sesto e settimo anno l'esenzione sarà del 40%, per l'ottavo e nono del 20%. Inoltre, i beneficiari non pagheranno Ici ed Irap sugli immobili all'interno della Zona Franca. Ci sarà anche l'esonero dai contributi previdenziali per le retribuzioni" ha concluso Mascia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento