rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Economia

Boom del turismo esperenziale: ora un "Patto di responsabilità" tra professionisti e Regione per fare il salto di qualità

Rispetto al pre-covid la crescita è del 300 per cento, ma ora bisogna tenere aperto il dialogo e discutere di proposte concrete, quelle che Federpate-Confesercenti consegneranno all'assessore regionale D'Amario il 24 gennaio

Il turismo in Abruzzo vive un momento d'oro e a dirlo sono i numeri: la crescita rispetto alla fase per-covid è stata del 300 per cento. Una spinta che arriva dal settore attivo ed esperenziale che, complica la pandemia, ha fatto registrare un vero e proprio boom. Se i numeri sono importanti altrettanto lo è cavalcr l'onda del momento e fare un vero e importante salto di qualità. Ne sono convinti i professionisti del settore che il 24 gennaio con l'assessore regionale al turismo Daniele D'Amario stringeranno un vero e proprio “Patto di responsabilità”.

E' a lui che avanzeranno le loro proposte messe nere su bianco su un documento elaborato collegialmente dai professionisti di tutta la regione: più di 130 quelli che hanno partecipato. Un documento “chiaro e diretto che racchiude le principali proposte per superare le criticità riscontrate dai professionisti del turismo attivo ed esperienziale in occasione dell’ultima edizione di Abruzzo Attrattivo 22”, si legge nella nota diffusa da Confesercenti. A consegnargli il documento saranno Paolo Setta, presidente di Federpate-Confesercenti Abruzzo, il coordinatore regionale Gianni Taucci e il direttore regionale Confesercenti Lido Legnini.

L'intento è comune, sottolineano: elevare gli standard qualitativi della destinazione turistica Abruzzo. La crescita registrata è importante, ma ora i professionisti del settore turismo a Regione ed enti locali chiedono di “mantenere aperto, vivo e costruttivo un dialogo e di realizzare insieme un salto di qualità, non potendo prescindere dalla risoluzione di diverse problematiche che ad oggi rappresentano veri e propri detrattori di sviluppo, per nuovi e performanti scenari futuri turistici”.

Le proposte, elaborate nell’ambito dell’ultima edizione di 'Abruzzo Attrattivo' saranno presentate martedì 24 gennaio alle 10.30 presso la sala Camplone della camera di commercio di pescara.

“Si tratta di un cambio culturale emblematico e di un’importante evoluzione del dialogo tra gli operatori, l’assessorato regionale al turismo, i parchi e le maggiori associazioni ambientaliste e di rappresentanza del turismo, iniziato da due anni, iniziato con l’edizione di Abruzzo Attrattivo 21, rispetto alle politiche turistiche regionali – scrive ancora Federpate-Confesercenti nella nota diffusa -. Insieme con chiarezza e lealtà gli operatori turistici propongono alle istituzioni regionali di confrontarsi ed impegnarsi, attraverso questo Patto di responsabilità, di qualità e di concretezza, per un futuro migliore del turismo in Abruzzo.Le sfide future a livello nazionale ed internazionale – conclude l'associazione di categoria - , non potranno prescindere dai migliori standard di qualità, perché il turismo è una cosa seria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom del turismo esperenziale: ora un "Patto di responsabilità" tra professionisti e Regione per fare il salto di qualità

IlPescara è in caricamento