Mercoledì, 17 Luglio 2024
Economia

Servizio portierato nell'ospedale di Pescara, i dubbi dell'Ugl

All'Unione Generale del Lavoro è stato segnalato che il servizio "ad oggi operante nella struttura del Pescara sarebbe stato stralciato dall’affidamento della Maxi Gara Regionale in fare di aggiudicazione".

Il sindacato Ugl solleva dei dubbi sul servizio di portierato nell'ospedale di Pescara.
All'Unione Generale del Lavoro è stato segnalato che il servizio "ad oggi operante nella struttura del Pescara sarebbe stato stralciato dall’affidamento della Maxi Gara Regionale in fare di aggiudicazione".

Questo quanto sottolinea il segretario regionale Ugl Sicurezza Civile Abruzzo, Fabio Urbini:

«Premesso che la cooperativa “sociale” di cui si parla, opera nel nosocomio pescarese oltre che con funzioni di portierato anche e soprattutto la notte con funzioni di vigilanza presso il Ps e presso il resto della struttura affiancando in tutto e per tutto le guardie giurate presenti. Il costo che la Asl paga per il servizio è di molto lontano (in eccesso) da quello previsto dalle tabelle del costo del lavoro. Se quanto segnalato corrispondesse a realtà si verrebbe a creare una vera incongruenza a danno di tutti i lavoratori della categoria vigilanza privata, ma soprattutto ci troveremmo dinanzi ad un appalto blindato contro tutte le regole di mercato. In attesa di opportuni chiarimenti chiediamo cortesemente di conoscere , al fine di non creare inutile e deleteri allarmismi, eventuali sviluppi di quanto in oggetto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio portierato nell'ospedale di Pescara, i dubbi dell'Ugl
IlPescara è in caricamento