rotate-mobile
Economia

Sanità, la Cisl Fp chiede un intervento urgente: "Basta precarietà"

La segreteria generale interregionale del sindacato Cisl Fp Abruzzo Molise lancia un appello all'assessore alla Salute, Nicoletta Verì

«Basta con la precarietà, serve un intervento immediato e strutturale per la sanità». 
L'appello, come riferisce Ansa Abruzzo, viene lanciato dalla segreteria generale Interregionale della Cisl Fp Abruzzo Molise.

Il sindacato, in una nota, esprime perplessità «su come la Asl di Pescara continui a far ricorso a manifestazioni di interesse, tramite agenzie interinali, avvisi e richieste di straordinario per l'ormai cronica carenza di personale sanitario, appreso che in questi giorni è stato quasi completamente riaperto il Covid Hospital Palazzina C ex Ivap dell'ospedale di Pescara».

Il segretario generale Vincenzo Mennucci, insieme al segretario aziendale Nicola Spadaccini e alla coordinatrice Stefania Palestini, si chiede come «ci troviamo ad affrontare ancora questa carenza cronica di personale, nonostante le proroghe dei contratti legati all'emergenza Covid sino a giugno 2022, le nuove assunzioni in atto e le diverse stabilizzazioni legate alla legge 124/2015, e nonostante i minori ricoveri in terapia intensiva Covid rispetto allo scorso anno».
Il sindacato Cisl Fp chiede poi «chiarimenti sui criteri di assegnazione di tale personale, spesso avvantaggiando alcune unità operative a discapito di altre».

Poi la nota del sindacato si conclude così: «Certi che tali soluzioni debbano essere condivise dalla azienda Asl e dalle parti sociali, la Cisl Fp si dichiara disponibile con la direzione della Asl 3 a un confronto su tali tematiche volte alla valorizzazione delle risorse umane e alla qualità dell'assistenza. Le quattro Asl abruzzesi, per fronteggiare la carenza di personale, hanno fatto ricorso solo al lavoro flessibile in tutte le sue modalità, così facendo hanno reso instabili le condizioni di vita di lavoratori che, nonostante tutto, si sono adoperati con spirito di abnegazione per fornire servizi essenziali alla collettività».
Secondo la Cisl Fp, non è più rinviabile una seria programmazione del fabbisogno di personale nella sanità in Abruzzo e a tal proposito, va evidenziato all'assessore regionale Verì che il tavolo regionale permanente alla salute è ancora in attesa di essere riconvocato al fine di avviare un serio confronto tra istituzioni, aziende e organizzazioni sindacali che stenta da mesi a partire».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, la Cisl Fp chiede un intervento urgente: "Basta precarietà"

IlPescara è in caricamento