rotate-mobile
Economia

Contributi alle imprese turistiche da parte della Regione Abruzzo, domande al via

La presentazione delle domande sarà possibile da mercoledì 19 gennaio e ci sarà tempo fino al 28 febbraio

Sarà possibile dalle ore 15 di mercoledì 19 gennaio presentare le domande per i contributi erogati dalla Regione Abruzzo in favore delle imprese del turismo.
Ci sarà tempo fino alle ore 15 del 28  febbraio.

Le istanze vanno presentate online, all’indirizzo https://sportello.regione.abruzzo.it, tramite la piattaforma regionale.

L’avviso pubblico è quello relativo allìerogazione di contributi in favore delle imprese turistiche localizzate nei comuni ubicati all’interno di comprensori sciistici in attuazione del decreto legge 41/2021 articolo 2 c. 2 lett. c) e del decreto legge 73/2021 art. 3 “Comprensori sciistici”. L’avviso è rivolto alle micro, piccole e medie, grandi imprese riconducibili alle attività esercitate in forma imprenditoriale iscritte al registro delle imprese con codici Ateco di tipologia turistica, puntualmente indicati nell’avviso (alberghi, bed&breakfast imprenditoriali, residence, affittacamere, villaggi turistici, ristoranti, bar, pizzerie, gelaterie, agenzie di viaggio, noleggi di attrezzature sportive, guide turistiche etc).

I beneficiari, per poter accedere ai ristori che andranno da 3 mila a 35 mila euro, con complessivi 9.610.222 euro a disposizione, devono avere la sede operativa all’interno di uno dei 35 comuni presenti nei comprensori sciistici abruzzesi (Alfedena, Barrea, Campo di Giove, Cappadocia, Castel del Monte, Castel di Sangro, L’Aquila, Lucoli, Opi, Ofena, Ovindoli, Pacentro, Pescasseroli, Pescocostanzo, Rivisondoli, Rocca di Cambio, Rocca di Mezzo, Roccaraso, Santo Stefano di Sessanio, Scanno, Tagliacozzo, Gamberale, Palena, Pizzoferrato, Pretoro, Rapino, Carpineto della Nora, Civitella Casanova, Roccamorice, Serramonacesca, Villa Celiera, Civitella del Tronto, Fano Adriano, Pietracamela e Valle Castellana) e devono aver avuto una contrazione di fatturato di almeno il 30% a raffronto nei periodi 1 novembre 2018 – 30 aprile 2019 e 1 novembre 2020 – 30 aprile 2021.

«La Regione Abruzzo è vicina agli operatori turistici della montagna che hanno subìto enormi danni dalla totale chiusura degli impianti di risalita e dalle chiusure legate ai lockdown nella precedente stagione sciistica del 2020/2021», dice l’assessore al Turismo, Daniele D’Amario, «e non appena ottenuti i fondi statali destinati allo scopo dal decreto legge 41/2021 ha predisposto il presente avviso pubblico. Il ristoro, come richiesto dal Governo, è rivolto, nel regime aiuti di stato, a chi ha subito perdite di fatturato e sarà ottenibile con una procedura informatica semplificata. Gli uffici saranno rapidi nell’istruttoria e nell’assegnazione dei contributi a fondo perduto. La stagione sciistica 2021/2022 è partita bene e abbiamo messo in campo azioni di promozione sui media per far parlare del nostro Abruzzo e per attrarre turisti nei nostri territori».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi alle imprese turistiche da parte della Regione Abruzzo, domande al via

IlPescara è in caricamento