rotate-mobile
Economia

Confesercenti sul piede di guerra per il caos traffico: "Pronti a citare in giudizio Autostrade"

L'associazione di categoria è furiosa per i danni economici diretti, d'immagine e per la salute dei cittadini e commercianti

Una situazione insostenibile ed inaccettabile, per la quale Confesercenti è pronta a dichiarare guerra ad Autostrade per l'Italia. L'associazione di categoria commenta il caos traffico lungo la statale 16 a causa del sequestro dei viadotti che impone il blocco del transito ai mezzi pesanti e pullman nel tratto della A14 fra Pescara Nord ed Atri/Pineto.

VIADOTTI SEQUESTRATI, LA DECISIONE DEL TRIBUNALE

Ieri una lunga fila di camion ed automobili ha praticamente paralizzato la circolazione stradale fra Pineto, Città Sant'Angelo, Montesilvano e la zona nord di Pescara, con un grave danno secondo Confesercenti per i commercianti, che rischiano di vedere sfumare vendite ed incassi in questi giorni:

A parlare il direttore provinciale Taucci:

Chiediamo di sapere se Autostrade per l’Italia ha attivato percorsi per concertare con la procura la sistemazione delle problematiche emerse e il dissequestro, garantendo i livelli di sicurezza.  In caso contrario siamo pronti a citare a giudizio Autostrade per i danni arrecati alle città sotto assedio, e chiediamo ai Sindaci di fare fronte comune ed al prefetto di intervenire con forza: va immediatamente disposto lo stop al passaggio dei mezzi pesanti sulla statale 16 per le gravi conseguenze sotto il profilo dell’inquinamento da polveri sottili e pm10, e bisogna iniziare a ragionare sugli indennizzi alle micro, piccole e medie imprese commerciali per i mancati guadagni di questi giorni

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confesercenti sul piede di guerra per il caos traffico: "Pronti a citare in giudizio Autostrade"

IlPescara è in caricamento