rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Economia

Crisi profonda per il settore dell'animazione ed eventi turistici: "Aiuti immediati o rischiamo di non ripartire"

Marcello Di Lizio, presidente di Fiast-Confesercenti, lancia l'allarme dopo l'assemblea regionale per fare il punto della situazione sul settore di eventi, animazione ed intrattenimento turistico

Stanziare subito contributi a fondo perduto ed aiuti spalmati per tutti il 2020, per permettere al settore degli eventi, intrattenimento ed animazione turistica di sopravvivere e poter ripartire in attesa dell'ufficialità all'avvio della stagione. Lo ha detto Marcello Di Lizio, imprenditore del settore eventi, eletto venerdì alla guida della Fiast-Confesercenti durante l'assemblea regionale.

Un settore, quello dell'intrattenimento turistico, che ha subito in modo pesante il contraccolpo del lockdown e della crisi derivante dalle chiusure, considerando che allo stato attuale non c'è ancora una data ufficiale di ripartenza a pieno regime delle attività. L'animazione turistica, ricordano gli operatori, è alla base del pacchetto di servizi offerti ai turisti che arriveranno nella nostra regione nelle prossime settimane e nei prossimi mesi.

La proposta e richiesta di sostegno economico prevede:

"Abbattere a zero le spese per tutto il periodo di chiusura forzata e possa essere valutato in base al fatturato dell’anno precedente nello stesso periodo, non inferiore comunque a 1000 euro mensili, a partire dal 9 marzo 2020 e almeno fino a fine settembre 2020”, assieme alla “cancellazione totale di tutte le contribuzioni, oneri previdenziali ed assistenziali e tasse locali dal 9 marzo 2020. Chiederemo che questa misura venga prolungata anche dopo un’eventuale ripartenza fino al 31 dicembre 2020 per le tasse locali e fino al 31 dicembre 2021 per le contribuzioni, oneri previdenziali ed assistenziali”.

Inoltre, Fiast-Confesercenti chiede in fase di riavvio un credito d'imposta del 50% per locazione uffici e magazzini fino al 31 dicembre 2021 e credito d'imposta al 50% per gli investimenti in attrezzature fino allo stesso periodo.

Presenti all'assemblea il presidente nazionale della Fiast Confesercenti Salvatore Belcaro, il coordinatore Mauro Maggi, il coordinatore nazionale di Assoturismo-Confesercenti Luca Bianca, il presidente di Confesercenti Abruzzo Daniele Erasmi e il direttore Lido Legnini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi profonda per il settore dell'animazione ed eventi turistici: "Aiuti immediati o rischiamo di non ripartire"

IlPescara è in caricamento