menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abruzzo, 28 mila posti di lavoro in più in un anno

Dati estremamente positivi quelli snocciolati dall'Istat in merito alla situazione occupazionale nella nostra Regione. Rispetto allo stesso periodo del 2015 ci sono 28 mila occupati in più. Boom nelle costruzioni

Abruzzo in testa alla classifica nazionale per quanto concerne i dati sull'occupazione. La nostra Regione, infatti, si colloca al primo posto per il confronto fra il dato del secondo trimestre 2015 rispetto a quello del 2016. Sono cresciuti infatti di 28 mila unità i posti di lavoro.

L'analisi sui dati Istat di Aldo Ronci, rivela inoltre che il dato trimestrale, ovvero il confronto fra il primo trimestre 2016 ed il secondo, mostra un aumento di 15 unità lavorative, a testimonianza che l'incremento più significativo è avvenuto negli ultimi mesi.

Boom di lavoratori nel settore autonomo, con 9 mila unità in più rispetto alle 6 mila dei lavoratori dipendenti. Ottima performance del settore delle costruzioni, dove l'aumento in un anno è di 15 mila unità; bene anche i servizi (+ 14 mila ) mentre crollano commercio ed attività ricettive (- 9 mila). Calo nell'industria (-3 mila) e nell'agricoltura (circa 1000 i licenziati).

Sul fronte disoccupazione, nel secondo trimestre 2016 calano di 6 mila unità le persone in cerca di lavoro, un decremento molto più significativo rispetto al dato nazionale.

Gli inattivi passano da 312 mila del I trimestre 2016 a 304 mila del II trimestre 2016 registrando un decremento di 8 mila unita'.

Andando infine ad analizzare il sorprendente dato delleo costruzioni, il boom è dovuto probabilmente alla ripresa dei lavori per la ricostruzione post terremoto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Attualità

Prenotazioni vaccini per la fascia 50-59 anni al via, ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento