Incidente mortale a Città Sant'Angelo, il ragazzo deceduto stava entrando in fabbrica

Un impatto violentissimo. Impressionante lo scenario che si è presentato agli occhi dei soccorritori. La strada è stata da poco liberata e riaperta al traffico

Era un dipendente della Barberini Spa il ventiduenne che ha perso la vita in un tragico incidente stradale avvenuto poco dopo le ore 14 in località Piano di Sacco a Città Sant'Angelo.
La vittima, L.E. un giovane del luogo alla guida di una Fiat 600, è stato letteralmente travolto da un furgone in prossimità di un incrocio pericoloso.

La morte è stata istantanea, mentre il conducente del mezzo di trasporto è stato ricoverato in ospedale per accertamenti ma non versa in gravi condizioni.

Sono intervenuti i carabinieri del Comando Compagnia di Montesilvano, i vigili del fuoco del Comando provinciale di Pescara e quelli volontari di Montesilvano, coadiuvati dai volontari della sezione di Montesilvano e la polizia locale di Città Sant'Angelo con a capo il comandante Luca Marzuoli. La strada è stata interdetta al traffico fino alle ore 16:45 per permettere la rimozione dei veicoli,  effettuare i rilievi necessari per poi procedere con la ricostruzione dell'accaduto. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che il furgone non abbia rispettato il segnale di stop. Sull'asfalto non vi sono segni evidenti di frenata.

incidente mortale ragazzo lungofino 2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

Torna su
IlPescara è in caricamento