Arredamento vegano per ammobiliare casa: come fare e cosa scegliere

I mobili, così come i complementi, possono essere realizzati con materiali naturali e senza fibre o altri elementi di origine animale

Non mangiare carne e derivati di animali fa parte del regime alimentare vegano, ma chi effettua questa scelta lo fa a 360 gradi, coinvolgendo anche la propria abitazione. Con l’arredamento vegano, infatti, è possibile ammobiliare ogni stanza senza stravolgere le proprie convinzioni.

Il veganismo, infatti, è una vera e propria filosofia, un modo di vivere seguendo dei dettami chiari e imprescindibili, che non si basano solamente sull’alimentazione. I mobili, così come i complementi, possono essere realizzati con materiali naturali e senza fibre o altri elementi di origine animale. Insomma, veri e propri arredi cruelty free e green.

Ecco qualche consiglio per arredare casa in stile vegano.

Come tinteggiare pareti vegane

Prima di posizionare i mobili, bisogna pensare all’intero involucro, quindi alle pareti. Sapete che esistono vernici derivate da petrolio e animali? Per poter arredare una casa vegana, quindi, bisogna optare per vernici naturali, che sono a base di argilla, acqua o di oli vegetali, come l’olio di arancio. Una delle tempere più usate per tinteggiare casa è realizzata con olio di Aleurites, ovvero di legno, che deriva dalla spremitura di semi di questo albero originario della Cina.

Tra i prodotti protettivi per le pareti, invece, vi segnaliamo quelli a base di olio di lavanda, girasole o lino cotto.

Mobili vegani: quali scegliere?

In questo caso bisogna prestare attenzione ai materiali. Per quanto riguarda i divani sono proibiti quelli in pelle o con imbottiture in piuma d’oca, così come con inserti in lana o seta. Meglio preferire qualcosa di sintetico, come l’alcantara o la microfibra.

Sempre a proposito di tessuti, preferite le fibre naturali anche per quanto riguarda tappeti e biancheria per il letto o da bagno; sono concessi cotone, cocco, canapa e bambù.

I mobili in legno sono concessi, purché siano stati prodotti responsabilmente, quindi siano dotati delle certificazioni Fsc e Pefc.

Persino le candele classiche, che sono prodotte con cera d’api, possono essere sostituite con quelle di soia, che possono essere aromatizzate con oli essenziali, tra cui quelli per allontanare le zanzare a base di citronella e zenzero.

Prodotti vegani per l’arredamento

Pittura vegana

Materasso Singolo Lattice

Tappeto per Il bagno in cotone organico

Olio essenziale d’arancio

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come allontanare le cimici da casa ed evitare un’invasione

  • Furti in casa: 10 consigli per evitare brutte sorprese

  • Quando si accendono i riscaldamenti centralizzati a Pescara? La data

  • Arredamento autunnale: consigli per una casa di tendenza

Torna su
IlPescara è in caricamento