Pescara Calcio: infermeria piena, cercasi centrocampista disperatamente

Di Francesco deve fare i conti con una rosa falcidiata da tanti infortuni. Il problema più grande è a centrocampo: sono out Cascione, Gessa, Nicco e Tognozzi è squalificato

A.A.A. cercasi centrocampista disperatamente, firmato Eusebio Di Francesco. La sfortuna non sembra voler abbandonare i biancazzurri in questa parte decisiva del torneo. Dopo le ultime gare con Sassuolo e Reggina, giocate già senza molti uomini importanti, le pedine perfettamente arruolabili dal tecnico pescarese sono sempre meno.

L'ultimo in ordine di tempo ad aver accusato un problema di natura fisica è Giacomelli. L'ex Foligno ha rimediato una contrattura in allenamento e il suo impiego per la trasferta di Grosseto è a rischio. Le assenze più gravi sono comunque in mezzo al campo.

Di Francesco per Grosseto, oltre a fare a meno dello squalificato Tognozzi, dovrà rinunciare a Cascione per 4 settimane (lesione al retto femorale), a Nicco per 40 giorni (lesione di secondo grado del collaterale mediale del ginocchio destro) e a Gessa per una decina di giorni. L'ex esterno del Grosseto ha subito una forte contusione alla spalla.

Come se non bastasse Verratti, l'indiziato numero 1 a prendere in mano il centrocampo biancazzurro, è alle prese con l'influenza. L'unico centrocampista al 100% a disposizione di Di Francesco è il giovane Berardocco, che ha ben figurato nella gara pareggiata con la Reggina. La speranza dello staff del delfino, a questo punto, è quella di rimettere in piedi Ariatti, vittima durante tutto l'anno di acciacchi e problemi fisici. La società biancazzurra, in questi giorni, ha ragionato anche sulla possibilità di rivolgersi al mercato degli svincolati per far fronte all'emergenza a centocampo.

In attacco, oltre al probabile forfait di Giacomelli, sarà indisponibile anche Bucchi. L'ex Napoli dovrebbe riprendere a pieno ritmo dopo la trasferta toscana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un momento difficile per il Delfino, quando stiamo per entrare nel momento chiave della stagione. L'importante dunque è mantenere i nervi saldi e giocare ogni partita a viso aperto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento