Piazza Muzii, rissa fra extracomunitari: Forza Italia chiede un'assemblea cittadina

Dopo l'ennesimo episodio di violenza avvenuto nella zona fra Piazza Muzii via Battisti e Piazza Santa Caterina, Forza Italia chiede un'assemblea pubblica urgente da convocare nel mercato coperto per discutere dell'emergenza ordine pubblico

Un'assemblea pubblica straordinaria, da convocare con urgenza, all'interno del mercato coperto di Piazza Muzii, per discutere assieme ai cittadini e commercianti dell'emergenza ordine pubblico, degrado e sicurezza nella zona della nuova movida cittadina, in pieno centro.
E' quanto chiede il coordinatore cittadino di Forza Italia Cerolini Forlini, denunciando l'ennesima rissa fra extracomunitari scoppiata ieri sera.

L'obiettivo è chiedere all'amministrazione comunale di intensificare i controlli nella zona, per renderla più vivibile soprattutto nelle ore notturne, quando dopo le 22 spesso le strade sono invase dagli avventori (spesso ubriachi o sotto effetto di stupefacenti) o dai cittadini stranieri in molti casi anche irregolari.

"Le ordinanze-spot non stanno impedendo ad alcuno di mangiare e bere sulle scale del mercato, che ogni mattina è un tappeto di bottiglie, perché la notte, all’1, alle 2, o alle 3, non ci sono vigili a impedire il bivacco, ovvero ad allontanare e, nel caso, a sanzionare chi viola le norme. Occorre, piuttosto, organizzare il servizio di controllo dei vigili urbani, responsabili della Polizia amministrativa, in modo da garantire la presenza notturna degli agenti, almeno una decina di unità, sul posto almeno fino all’una nei giorni feriali, in cui è previsto che a mezzanotte e mezza in punto i locali devono aver già abbassato la saracinesca, e sino alle 2 nei giorni della settimana (ovvero il giovedì, venerdì e sabato sera) in cui la chiusura slitta all’una e trenta. In quel caso sicuramente la presenza in forze delle divise fungerà da deterrente, sia per i locali che non rispettano le norme, sia per gli avventori." ha dichiarato Cerolini, auspicando che gli interventi siano costanti e non una tantum e che l'amministrazione comunale abbia il coraggio di scnedere in strada per parlare con i cittadini e i commercianti ed ascoltare le loro istanze, per evitare che nella zona si instauri un clima di far west e anarchia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Se la convocazione non arriverà, organizzeremo comunque un’Assemblea per denunciare l’assenza dell’Istituzione- Comune dall’ennesimo quartiere abbandonato” ha concluso Cerolini. Ricordiamo che da qualche settimana è in vigore la nuova ordinanza comunale che stabilisce regole per il consumo degli alcolici nella zona e per l'apertura dei locali e la somministrazione di bevande.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento