Pescara-Lecce, gli scontri tra ultras a Francavilla provocano un incendio

Non solo i momenti di tensione che si sono registrati all'Adriatico prima dell'inizio del match con il lancio di alcuni fumogeni. Ieri sera, anche dopo la partita, ci sono stati disordini. Ecco cosa è successo

Non solo i momenti di tensione registrati all'Adriatico prima dell'inizio di Pescara-Lecce con il lancio di alcuni fumogeni. Ieri sera, anche dopo la partita, ci sono stati disordini e scontri tra tifosi. In particolare, a Francavilla al Mare qualcuno ha lanciato delle torce incendiarie nei pressi dell'uscita della Circonvallazione.

E così la Guardia di Finanza è intervenuta in seguito all’aggressione che sarebbe stata perpetrata da una dozzina di ultras pescaresi. Vittime dell'agguato, alcuni leccesi che stavano facendo rientro in Salento e in quel momento erano in transito proprio sulla variante della SS16.

I supporter della squadra pugliese hanno risposto alla provocazione tirando a loro volta le torce incendiarie. Ne è scaturito un piccolo rogo: in particolare, è andata a fuoco la sterpaglia che si trova vicino alla scarpata sui lati della strada. Le fiamme sono state immediatamente domate dai pompieri.

Potrebbe interessarti

  • Vacanze in vista? Come richiedere il passaporto e dove rinnovarlo

  • Problema formiche? Ecco come allontanarle con rimedi naturali

  • Case vacanza, ecco gli 8 consigli della Polizia Postale di Pescara per evitare truffe

  • Pancia gonfia? I migliori rimedi per combatterla

I più letti della settimana

  • Donna con carrozzino si perde e finisce insieme al figlio sull'asse attrezzato

  • Ligabue a Pescara, cambia la posizione del palco: novità per i biglietti

  • Pescara, bimba di un anno presa a calci e schiaffi lungo la riviera

  • Ritrovate parti del corpo di una persona a Caramanico, vigili del fuoco e carabinieri sul posto

  • Schianto tra moto e furgoncino sulla Tiburtina Valeria, muore centauro

  • Pescara, pericoloso inseguimento sull'asse attrezzato: auto speronata dalla polizia - FOTO -

Torna su
IlPescara è in caricamento