Omicidio Giammarino, confermato l'ergastolo per Mirko Giancaterino

La Cassazione ha confermato la sentenza d'ergastolo per Mirko Giancaterino, 40enne di Penne che nel 2015 uccise Gabriele Giammarino nella sua abitazione dando anche fuoco alla casa

La Cassazione ha confermato la condanna all'ergastolo per Mirko Giancaterino, il 40enne che uccise il 13 settembre 2015 l'ex maresciallo dell'aeronautica Gabriele Giammarino nella sua abitazione di Penne.

Alla base del delitto il rifiuto da parte dell'80enne di consegnare del denaro a Giancaterino, tossicodipendente. A quel punto il raptus di follia che ha portato il 40enne a colpire con dei pugni e delle coltellate l'anziano, e subito dopo appiccando un incendio nell'abitazione di via Bernardo Castiglione.

La Corte d'Appello dell'Aquila aveva già confermato l'ergastolo del primo grado di giudizio. Le parti civili avranno 170 mila euro per quanto riguarda la sorella della vittima, e 100 mila euro per i due nipoti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caprara di Spoltore, paura per un autobus Tua finito fuori strada: almeno 10 feriti, uno è grave - FOTO -

  • Incidente autobus Tua, amputata una gamba alla ragazza ferita gravemente

  • Autobus Tua fuori strada a Caprara di Spoltore: gli aggiornamenti - FOTO -

  • Incidente a Caprara di Spoltore, autobus contro albero: operata la 17enne ferita gravemente [FOTO]

  • Maria "la scostumata" di Villa Celiera riceve una simbolica laurea honoris causa [FOTO-VIDEO]

  • Lutto nel mondo della medicina, è morto il dottor Luigi Mosca

Torna su
IlPescara è in caricamento