Omicidio Giammarino, confermato l'ergastolo per Mirko Giancaterino

La Cassazione ha confermato la sentenza d'ergastolo per Mirko Giancaterino, 40enne di Penne che nel 2015 uccise Gabriele Giammarino nella sua abitazione dando anche fuoco alla casa

La Cassazione ha confermato la condanna all'ergastolo per Mirko Giancaterino, il 40enne che uccise il 13 settembre 2015 l'ex maresciallo dell'aeronautica Gabriele Giammarino nella sua abitazione di Penne.

Alla base del delitto il rifiuto da parte dell'80enne di consegnare del denaro a Giancaterino, tossicodipendente. A quel punto il raptus di follia che ha portato il 40enne a colpire con dei pugni e delle coltellate l'anziano, e subito dopo appiccando un incendio nell'abitazione di via Bernardo Castiglione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Corte d'Appello dell'Aquila aveva già confermato l'ergastolo del primo grado di giudizio. Le parti civili avranno 170 mila euro per quanto riguarda la sorella della vittima, e 100 mila euro per i due nipoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Tragedia a Città Sant'Angelo, morta una bimba di 3 mesi e mezzo

  • Violenta rissa in via Rimini a Montesilvano con una ventina di persone coinvolte, 2 feriti [FOTO]

  • Sequestrate 10 auto nel parcheggio interno dell'aeroporto: l'assicurazione era scaduta

  • Titolare ubriaco di un locale della movida finisce nei guai: insulta e minaccia i poliziotti durante i controlli

  • Coronavirus Abruzzo: un solo nuovo caso, raddoppiano i pazienti in terapia intensiva

Torna su
IlPescara è in caricamento