Traffico di droga dai Balcani a Pescara, 45 condanne e 312 anni di carcere

A decidere per le condanne è stato il tribunale collegiale del tribunale del capoluogo adriatico che ha emesso la sentenza

Il processo avviato dall'inchiesta "Ellenika" riguardante il traffico di droga dai Balcani verso Pescara si è concluso ieri, giovedì 2 maggio, con la condanna di 45 persone a un totale di 312 anni complessivi di carcere
A decidere per le condanne è stato il tribunale collegiale del tribunale del capoluogo adriatico che ha emesso la sentenza. Decise anche 20 assoluzioni e un non luogo a procedere per sopravvenuta prescrizione del reato.

Dall'inchiesta, avviata nel 2013 e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia dell’Aquila, emerse come fosse in piedi un continuo traffico di droga tra alcuni Paesi balcanici, come Albania, Bosnia e Kosovo, e il rione Rancitelli

Le pene più elevate sono quelle a cui sono stati condannati i pescaresi Roberto Martelli (25 anni e 6 mesi) e Italo Guarnieri (20 anni).

Potrebbe interessarti

  • Bollo auto: scadenze ed esenzioni

  • Pescara, topo appare all'improvviso in via Milano [FOTO]

  • Mangiare il riso fa dimagrire?

  • Assegni familiari 2019: tutto quello che devi sapere

I più letti della settimana

  • Incendio in corso Umberto I, paura in pieno centro a Pescara [FOTO-VIDEO]

  • Paura a Pescara, bambino di 5 anni si perde in spiaggia

  • Si sente male mentre è in macchina e chiede aiuto, uomo morto in strada

  • Picchia il figlio di pochi anni davanti ai bagnanti, il racconto di un testimone

  • Esplode una bombola di gpl, paura a Città Sant’Angelo [FOTO]

  • Demolito l'edificio della Conbipel a Porta Nuova, nuova costruzione al suo posto [FOTO-VIDEO]

Torna su
IlPescara è in caricamento