12 usi casalinghi del bicarbonato di sodio che (forse) non conoscevi

Basta qualche cucchiaino per garantire un ottimo risultato: usi casalinghi più o meno noti del bicarbonato di sodio

Amanti dei rimedi naturali, a noi! In casa si possono utilizzare tanti prodotti non chimici e uno dei più miracolosi, che si presta davvero a moltissimi usi è il bicarbonato di sodio. Acquistando una confezione vedrete che sul retro e sui lati sono elencati i tanti modi per sfruttarlo al meglio. In fondo basta qualche cucchiaino per garantire un ottimo risultato.

Dagli usi casalinghi più noti a quelli meno conosciuti, vediamo come usare il bicarbonato in casa.

Usi classici e tradizionali del bicarbonato di sodio

Chi usa abitualmente il bicarbonato di sodio - chiamato anche idrogenocarbonato di sodio o carbonato acido di sodio o carbonato monosodico – lo fa per pulire e disinfettare la verdura e gli elettrodomestici, come lavatrice e lavastoviglie. C’è chi lo adopera per migliorare il lavaggio dei panni e chi per lucidare le superfici metalliche, insieme all’aceto.

Usi meno conosciuti del bicarbonato di sodio

Ma ora vediamo in quali e quanti altri modi è possibile usare il bicarbonato di sodio.

  1. Per detergere più facilmente le teglie e disincrostarle – basta cospargere la superficie con bicarbonato e far riposare. In seguito aggiungere acqua e aceto e lasciare agire. Vedrete che la soluzione inizierà a frizzare, ciò vuol dire che sta facendo il suo dovere. Al termine passare un panno, risciacquare bene e asciugare. Teglie come nuove!
  2. Per ravvivare il vetro di bicchieri, calici e non solo – tutto ciò che c’è di vetro in cucina può tornare a risplendere come il primo giorno. Mettete nel contenitore acqua e un cucchiaio di bicarbonato, lasciate agire e risciacquate il tutto aiutandovi con una spugnetta morbida anti-graffio.
  3. Per liberare le maglie strette dei colini – che spesso possono risultare difficili da pulire a primo colpo. Immergeteli in una soluzione di acqua e bicarbonato, lasciate riposare e risciacquate. Torneranno perfetti.
  4. Per liberare dai cattivi odori il frigo – in una ciotolina mettete qualche cucchiaio di bicarbonato e ponetela sul ripiano più alto dell’elettrodomestico. Per due settimane il bicarbonato catturerà tutti gli odori emessi dai cibi presenti nel frigo.
  5. Per disinfettare e igienizzare borsoni e zaini – in particolar modo i borsoni della palestra, dove si annidano cattivi odori. Basta cospargerli internamente con una pasta fatta di acqua e bicarbonato, applicarla e lasciare agire. Dopo qualche ora risciacquare il tutto e poi eseguire il classico lavaggio.
  6. Per potenziare l’azione del detersivo per i panni – quando lavate il bucato, aggiungete nella vaschetta del detersivo o direttamente nel cestello un cucchiaio di bicarbonato.
  7. Per eliminare i cattivi odori dal cesto della biancheria – dove lo sporco si accumula. Basta inserire all’interno una bustina o un sacchettino di tulle con bicarbonato che sarà in grado di catturare gli odori sgradevoli.
  8. Per sanificare e deodorare la lettiera – se avete un gatto, o anche un criceto, vi consigliamo di cospargere una tazza di bicarbonato sul fondo, prima di mettere la nuova sabbiolina.
  9. Per sturare tubature e scarichi – versate una tazza di bicarbonato e mezza di aceto nello scarico, lasciate agire per almeno mezz’ora e fate scorrere acqua calda. In alternativa potete mettere a bollire dell’acqua in una pentola e preparare una soluzione di pari quantità di bicarbonato e sale fino: gettate il composto tubo di scarico e subito dopo l’acqua bollente.
  10. Per pulire e smacchiare il materasso – nel caso in cui fosse sporco o semplicemente per sanificarlo. Sciogliete del bicarbonato in acqua e imbevete un panno con questa soluzione. Pulite a fondo la macchia. Nel caso in cui voleste solo pulire tutta la superficie, cospargete con l’aiuto di un colino l’intero materasso con il bicarbonato, lasciate agire e togliete tutti i residui con l’aspirapolvere. In questo modo non solo catturerete cattivi odori ma anche gli acari!
  11. Per eliminare la muffa in casa – se per via dell’umidità o di una cattiva/scarsa circolazione d’aria in casa si è formata la muffa, agite con una soluzione di acqua ossigenata, sale fino e bicarbonato. Mettete il tutto in un vaporizzatore e spruzzate la miscela nei punti cruciali. Lasciate agire e rimuovete il tutto con una spugnetta morbida.
  12. Per sbiancare le fughe tra le mattonelle – realizzate una pastella abbastanza solida con acqua e tanto bicarbonato, distribuitela lungo le fughe, lasciate agire almeno 6 ore, pulite con un panno per eliminare i residui e lavate il pavimento per ammirare il risultato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come allontanare le cimici da casa ed evitare un’invasione

  • Furti in casa: 10 consigli per evitare brutte sorprese

  • Quando si accendono i riscaldamenti centralizzati a Pescara? La data

  • Finestre nuove: detrazioni fiscali del 50% per cambiare gli infissi e contrastare il freddo

Torna su
IlPescara è in caricamento