Emessa una nuova allerta meteo della Protezione Civile, ancora rischio grandine

Dunque i disagi e i danni provocati dalla violenta grandinata e dalle piogge temporali dell'altro ieri potrebbero avere una coda

Una nuova allerta meteo che riguarda l'Abruzzo è stata emessa nel pomeriggio di oggi, venerdì 12 luglio, dalla Protezione Civile.
Dunque i disagi e i danni provocati dalla violenta grandinata e dalle piogge temporali dell'altro ieri potrebbero avere una coda. 

A farlo sapere è il Centro Funzionale d'Abruzzo che comunica come sia stato emesso dal dipartimento della Protezione Civile Nazionale un avviso di condizioni meteorologiche avverse.

Questo, nello specifico, quanto previsto dall'allerta meteo:

"Dalla mattinata di domani, sabato 13 luglio 2019, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento".

Sempre è stata emessa anche un'allerta arancione per rischio idrogeologico che riguarda anche il bacino del fiume Pescara.

Potrebbe interessarti

  • Cosa sono le case di riposo e dove si trovano a Pescara e provincia

  • La scienza spiega perché le zanzare pungono soprattutto alcune persone

  • Come richiedere il certificato di Nascita a Pescara

  • Come pulire la lavastoviglie per stoviglie impeccabili

I più letti della settimana

  • Maurizio Vandelli e Shel Shapiro in concerto gratuito per la festa di Sant'Andrea

  • Aeroporto, tre nuovi voli da Pescara per raggiungere le crociere di Costa: ecco quali

  • L'autopsia non chiarisce le cause del decesso di Tiziano Paolucci, morto in strada dopo una lite

  • Pausini e Antonacci in concerto a Pescara, strade chiuse e divieti in zona stadio

  • Incidente stradale tra un'auto e uno scooter, in gravi condizioni una ragazza di Pescara

  • Concerto di Jovanotti a Pescara, l'assessore Cremonese: "Pochi giorni per sapere se sia fattibile"

Torna su
IlPescara è in caricamento