rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024

VIDEO | Elezioni, Il sindaco Masci pronto a ripartire: "Scarpe comode fino al traguardo de La Nuova Pescara"

Il primo cittadino uscente ringrazia i cittadini che "hanno scelto il coraggio di fare. Sarò il sindaco di tutti e sono pronto, assieme alla mia coalizione, a rendere questa città sempre più bella ed europea". Il presidente della Giunta regionale Marsilio incalza: "Non vedo l'ora di salire sul filobus".

Una sala consiliare in festa quella del giorno successivo allo spoglio. I dati non lasciano spazio a interpretazioni: Carlo Masci è di nuovo sindaco di Pescara ed è pronto a «calzare scarpe comode», dice, «per continuare a camminare in città, seguire i cantieri e raggiungere i traguardi che portano alla nascita de La Nuova Pescara».

50,95 è la percentuale raggiunta dal primo cittadino uscente, espressione del centrodestra. «La campagna elettorale ha mostrato due visioni di città: quella del sì e un’altra del no. I cittadini hanno scelto la prima, facendo vincere chi ha avuto il coraggio di fare. Naturalmente sarò il sindaco di tutti, proprio come ho dimostrato negli ultimi cinque anni», precisa Masci.

Accanto a lui ci sono il presidente della giunta regionale Marco Marsilio e il coordinatore regionale di Forza Italia Nazario Pagano, nonché «suo grande amico». La sala è piena: amministratori rieletti, volti nuovi e tanti sostenitori.

«Non vedo l’ora di salire sul primo filobus che passerà sulla strada parco», dice Marsilio. «È  fondamentale avere la possibilità di proseguire il lavoro già avviato, anche perché dall’altra parte c’era un’idea totalmente opposta a quella perseguita dall’Amministrazione Masci. Rischiare di ritrovarci con una Regione che procede in una direzione e la città di Pescara che fa resistenza e punta su un altro inizio, avrebbe provocato uno stallo o addirittura la perdita di finanziamenti e opportunità. Ora invece continueremo a viaggiare nella stessa direzione», sottolinea. «Saremo insieme quando vedremo i primi nuovi alloggi al Ferro di Cavallo e non vedo l’ora di condividere il momento della prima costruzione della sede regionale all’area di risulta».

Un progetto questo, fortemente criticato dal candidato sindaco del centrosinistra Carlo Costantini, che ha raggiunto il 34,24 per cento delle preferenze. 

Copyright 2024 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento