rotate-mobile

VIDEO | il sindaco Carlo Masci ricandidato apre la campagna elettore nel luogo in cui ha abbattuto il Ferro di cavallo

"Si riparte dalle periferie, ma in realtà la città è una. Interveniamo dove c'è la necessità". Così il primo cittadino uscente, a margine dell'inaugurazione della maratona elettorale. In platea anche il presidente della giunta regionale Marco Marsilio.

“Carlo Masci, il sindaco che ha il coraggio di fare”. Sullo sfondo del palco, allestito nel cuore di Rancitelli, quartiere periferico della città di Pescara, proprio nel piazzale in cui, fino a poco tempo fa, c’era il complesso di case Ater denominato Ferro di Cavallo, campeggia lo slogan scelto dal sindaco uscente per una campagna elettorale che parte proprio «da uno dei luoghi simbolo di questa amministrazione», precisa Masci. «Qui abbiamo deciso di ripristinare la legalità, abbattendo i palazzi del degrado. Cinque anni fa in questa zona non si poteva entrare, oggi invece arrivano cittadini da tutta Pescara in un posto ormai liberato da una condizione difficilissima, in cui vivevano coloro che avevano diritto all’alloggio e che sono stati trasferiti altrove, ma anche chi aveva occupato abusivamente degli appartamenti e conduceva una vita priva di regole».

A meno di un mese dal voto, quindi, il sindaco ricandidato e sostenuto da tutto il centrodestra, decide di aprire la campagna elettorale ripartendo dalle periferie. «Per me la città è una, non esiste il centro e non esiste la periferia», precisa, «esiste la città e ogni zona ha delle necessità particolari. Così come abbiamo dimostrato, interveniamo ovunque. Abbiamo 120miioni di euro di lavori in corso che riguardano tutte le zone della città, da San Silvestro a San Donato, dai Colli al centro, fino ad arrivare a Villa del Fuoco». «Gli errori li abbiamo commessi, come succede a chiunque», dice, «ma in alcuni casi siamo stati capaci di ammetterlo e abbiamo fatto passi indietro». 

Il sole del tardo pomeriggio e la temperatura quasi estiva del 17 maggio scaldano i presenti. In platea, tra i consiglieri e gli assessori comunali uscenti, c’è anche il presidente della giunta regionale Marco Marsilio, riconfermato alla guida della regione a marzo scorso. Dal palco, prima degli interventi a catena dei vari coordinatori di partito, l’attore Federico Perrotta parla di musica e di bellezza, «strettamente correlate tra loro» e invita il pubblico a intonare “Gente di mare”, la canzone dei pescaresi e di Pescara, in linea con le ultime dichiarazioni del sindaco sulla città «una e unica».  

Copyright 2024 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento