VIDEO | Bilancio positivo per la società di trasporto abruzzese (Tua), "In aumento i ricavi da traffico"

La Tua Spa ha chiuso il bilancio di esercizio riferito al 2023 con un utile di circa 218 mila euro. Per il presidente De Angelis, "un risultato che premia gli sforzi di tutti".

«La Tua è un’azienda solida che migliora gradualmente e che quest’anno in particolare ha visto crescere in maniera significativa i propri ricavi da traffico, oltre 3 milioni di euro in più». Ad affermarlo è Maxmilian Di Pasquale, direttore generale della Tua Spa, nel corso della presentazione del bilancio di esercizio 2023 della società di trasporto abruzzese. L’incontro si è svolto nella sala Favetta del museo delle Genti d’Abruzzo, venerdì 5 luglio. Hanno partecipato anche il presidente della Tua Gabriele De Angelis, il presidente della giunta regionale Marco Marsilio, l’assessore ai Trasporti Umberto D’Annuntiis. «Significativo anche il rinnovamento dei mezzi, con una riduzione drastica della velocità media», aggiunge Di Pasquale.

Per il presidente De Angelis, «Il 2023 è stato un anno molto importante per la Tua, perché siamo riusciti a mantenere un equilibrio gestionale e siamo riusciti a impostare, portare avanti e concretizzare un discorso dinamico di crescita aziendale», dice. 

La società di trasporto pubblico regionale, di cui la Regione è socio unico, ha chiuso con un utile netto di 218 mila 727 euro. «Cinque anni fa, la vetustà del parco mezzi di Tua», sottolinea Marsilio, «era prossima ai 14 anni di media. Oggi questa media si è abbassata e sta arrivando intorno ai 10 anni. Grazie ai prossimi acquisti, cercheremo di scendere sotto i 10 anni e quindi di collocarci tra le migliori aziende italiane del Trasporto pubblico locale. Inoltre, è stato notevole il lavoro fatto sul ferro che, fino a cinque anni fa, era considerato l’anello debole della catena mentre oggi è un segmento chiave. Anche il bilancio consolidato di Tua è in attivo e tutte le aziende del gruppo realizzano quantomeno il pareggio e l’equilibrio di bilancio. La divisione ferroviaria, quasi raddoppiando i mezzi in dotazione, ha aperto una nuova stagione di protagonismo con il treno che arriva fino a Roma e nuovi servizi».

«Stiamo attendendo a breve che Rfi (rete ferroviaria italiana) termini il lavoro sulla bretella di Sulmona per rendere ancora più veloce ed efficiente il collegamento diretto L’Aquila-Pescara. Grazie a questo rafforzamento di infrastrutture e di mezzi di parco rotabile, il futuro indirizzo è quello di trasferire quanto più possibile da gomma a ferro gli spostamenti che avvengono lungo le direttrici servite dal ferro».

Umberto D’Annuntiis si sofferma sul lavoro fatto dall’azienda negli ultimi anni. «Sono stati acquistati oltre 240 autobus nuovi con un investimento complessivo di 48 milioni di euro, di cui 36 milioni finanziati e 13 milioni in autofinanziamento da parte di Tua. Questo ha consentito di ridurre la vetustà degli autobus del 21%, da 13,6 anni a 10,8 anni. Inoltre, sono stati acquistati anche degli autobus a metano nell’ottica di una migliore qualità ambientale e conseguentemente determinare una riduzione dell’inquinamento. Inoltre, sono aumentati i ricavi da traffico e soprattutto c’è stata una grande lotta all’evasione, tanto che la Tua ha fatto registrare un incremento di oltre il 500% in relazione all’entità del recupero dei ricavi da biglietteria. Pagano più persone e quindi i servizi possono migliorare».

Nel 2023 sono stati acquistati tre nuovi treni, mentre nel 2024 verranno acquistati sei treni elettrici per un totale di spesa di 37 milioni di euro. Sono state anche attivate tre linee turistiche ferroviarie, fa sapere l’assessore D’Annuntiis.

Copyright 2024 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento