rotate-mobile

VIDEO | Il questore Solimene alla festa della polizia: "Prevenzione e sicurezza dei cittadini le priorità"

Grande cerimonia nella sala d'Annunzio dell'Aurum di Pescara per il 172esimo anniversario della fondazione della polizia di Stato

Festa della polizia nell'Aurum di Pescara per il 172esimo anniversario dalla fondazione.
Presenti le autorità locali, civili, militari, politiche e religiose, di una rappresentanza di studenti delle scuole di Pescara, il presidente e una rappresentanza della locale Sezione Anps (associazione nazionale polizia di Stato) e dell’associazione donatori nati della polizia di Stato.

La cerimonia istituzionale è stata preceduta dalla deposizione della corona d’alloro al sacrario ai caduti della polizia posto all’interno del centro polifunzionale Fanti che ospita la questura e altre articolazioni della polizia, presieduta dal questore Carlo Solimene, alla presenza del prefetto Flavio Ferdani e dell’arcivescovo della diocesi di Penne-Pescara, monsignor Tommaso Valentinetti. Nell’occasione è stato schierato un picchetto in armi composto da allievi agenti della polizia frequentatori del 225esimo corso di formazione in atto nella scuola di polizia di Pescara.

La cerimonia istituzionale che ha avuto inizio alle ore 10:45, ha visto ugualmente la partecipazione di uno schieramento in armi degli allievi agenti del 225esimo corso ed è stata ulteriormente impreziosita dall’intervento del cantante tenore Piero Mazzocchetti che è ha apportato il proprio contributo musicale interpretando alcuni brani classici e moderni del suo noto repertorio e che ha chiuso l’evento intonando l’Inno d’Italia.

All’ingresso della struttura è stata impiegata una rappresentanza in uniforme e per il servizio di accoglienza e di accompagnamento degli invitati. Per mettere in risalto la professionalità degli operatori, all’esterno della struttura sono stati schierati uomini e mezzi rappresentativi di tutte le articolazioni della polizia della provincia. In particolare, sono state esposte l’autovettura Alfa Romeo Giulietta storica in dotazione alla scuola per il controllo del territorio affiancata, in contrapposizione, dalla moderna e attuale Alfa Romeo Tonale in uso alla squadra volante, operatori motociclisti e automontati della polizia stradale, operatori della questura con le e-bike, operatori automontati del reparto prevenzione crimine Abruzzo che ha sede a Pescara e dell’unità cinofila e del nucleo artificieri della questura. A dimostrazione dell’impegno profuso dalla polizia a tutela della collettività, in una sala dello stesso auditorium sono stati allestiti stand rappresentativi dalle specialità (ferroviaria, postale e polizia di frontiera) e del XI reparto volo di Pescara. Uno spazio particolare è stato dedicato alla polizia scientifica che ha allestito una “scena del crimine” mostrando le tecniche di sopralluogo per un simulato omicidio con una rosa di sospettati. Gli stessi operatori della polizia scientifica hanno aiutato i visitatori a scoprire il colpevole del delitto analizzando gli indizi. L’occasione è stata propizia per mettere in evidenza mezzi in dotazione e tecnologie determinanti per lo svolgimento delle indagini.

E’ stata, inoltre, presente, una rappresentanza delle sezioni giovani delle fiamme oro delle discipline sportive del pugilato e della pesistica, che hanno sede nella scuola per il controllo del territorio, coordinate dai rispettivi Istruttori, con allestimento di uno spazio dedicato in cui sono state sistemate attrezzature per esibizioni illustrative delle attività sportive e materiale informativo utile per diffonderne la conoscenza e proporle agli ospiti più giovani. Al termine della cerimonia, è stato organizzato un momento di convivialità con un rinfresco preparato e servito dagli studenti dell’Istituto alberghiero De Cecco di Pescara che vanta una prestigiosa nomea e una ricca collaborazione anche con altre istituzioni locali. Nel corso della cerimonia, è stata data lettura dei messi augurali del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi e del capo della polizia-direttore generale della pubblica sicurezza, Vittorio Pisani.

Festa della polizia Aurum Pescara 2024

I nomi dei premiati

Encomio solenne al vicequestore aggiunto della polizia Gianluca Di Frischia con la seguente motivazione: ”Evidenziando spiccate qualità professionali e non comune determinazione operativa coordinava un’attività di polizia giudiziaria, conclusasi con l’arresto di trentatrè cittadini nigeriani, responsabili dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, tentato omicidio, associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, sfruttamento della prostituzione, rapina, estorsione e lesioni gravissime". Fatto avvenuto a Torino, il 28 ottobre 2020.

Encomio solenne al commissario della polizia Domenico Pantalone, al commissario della polizia Giuliano Palazzo, al vicequestore della polizia in quiescenza Leila Paola Amalia Di Giulio, all’ispettore superiore della polizia di Stato in quiescenza Emanuele Morino con la seguente motivazione: "Evidenziando spiccate qualità professionali e non comune determinazione operativa svolgevano una complessa attività di polizia giudiziaria, che si concludeva con l’arresto di un cittadino italiano militante nelle organizzazioni combattenti terroristiche islamiche”. Fatto avvenuto a Pescara, il 19 gennaio 2021

Encomio solenne al sovrintendente capo della polizia di Stato Valentino Orazio La Torre con la seguente motivazione: “Evidenziando spiccate qualità professionali e non comune determinazione operativa, espletava un’attività di soccorso pubblico che consentiva di impedire a un soggetto, in stato di alterazione psico-fisica, di portare a termine un gesto autolesionistico”. Fatto avvenuto a Roma il 17 giugno 2017.

Encomio solenne all’assistente capo coordinatore della polizia di Stato Germano Gagliardi, all’assistente della polizia di Stato, Davide Travaglini con la seguente motivazione: "Evidenziando spiccate qualità professionali e capacità operativa espletavano un’attività di soccorso pubblico in favore di alcune persone rimaste bloccate all’interno di un circolo ricreativo a causa di un incendio”. Fatto avvenuto a Pescara il 12 agosto 2018. 

Encomio all’assistente della polizia di Stato Marianna Sundas con la seguente motivazione: “Evidenziando notevoli capacità professionali e determinazione operativa, partecipava a una complessa attività di polizia giudiziaria che consentiva di disarticolare un’associazione per delinquere finalizzata all’estorsione ai danni della Juventus Fc, autoriciclaggio, violenza privata e altro da opera di un gruppo oltranzista della tifoseria granata responsabile dei reati di rissa, violenza e lesioni a incaricato di pubblico servizio e travisamento". Fatto avvenuto a Torino il 30 novembre 2019.

Encomio solenne al sostituto commissario della polizia di Stato in quiescenza Stefano Bini con la seguente motivazione: “Evidenziando spiccate qualità professionali e non comune intuito investigativo, coordinava una complessa attività di polizia giudiziaria che consentiva di disarticolare tre distinti sodalizi criminali dediti a una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti nella città di Chieti con diramazione nelle province di Pescara L’Aquila Teramo e Foggia”. Fatto avvenuto a Chieti il 3 settembre 2019.

Copyright 2024 Citynews

Video popolari

VIDEO | Il questore Solimene alla festa della polizia: "Prevenzione e sicurezza dei cittadini le priorità"

IlPescara è in caricamento